La Messa "Pro eligendo Papa"

Risponde padre Edward McNamara, L.C., professore di Teologia e direttore spirituale

Roma, (Zenit.org) | 1556 hits

Un nostro lettore si è rivolto a padre Edward McNamara con la seguente domanda:

Dal 1 marzo in poi, fino all’elezione del nuovo Pontefice Supremo, è possibile celebrare la Messa “Pro eligendo Papa”, al posto della Messa del giorno, visto che siamo nel periodo della Quaresima? Oppure si può utilizzare le orazioni di questa Messa con i testi della Messa del giorno? Grazie. In Cristo -- Michel D., Francia

Ecco la risposta formulata da padre Edward McNamara: Dal 1° marzo fino alla elezione del nuovo Sommo Pontefice è possibile celebrare la Messa Pro eligendo Papa al posto della Messa del giorno, dato che siamo in Quaresima.

Il Segretariato per il Culto Divino della Conferenza Episcopale degli Stati Uniti (USCCB) ha prodotto una serie di note liturgiche molto interessanti e utili sulle dimissioni del Papa, che affrontano molte delle domande sollevate.

Dal momento che tutto questo avviene durante la Quaresima, è necessario ricordare che le Messe per le varie necessità menzionate qui sotto possono essere celebrate solo nei giorni feriali, “per ordine o con il consenso del Vescovo diocesano” (Ordinamento Generale del Messale Romano, n° 374).

Va ricordato che in questi giorni il cardinale vicario di Roma e altri vescovi italiani hanno dato il permesso ai sacerdoti di celebrare questa messa nei giorni feriali fino all’elezione del nuovo Pontefice. Si mantiene però il colore liturgico e le letture proprie della Quaresima.

Ecco i punti principali delle note liturgiche sopra menzionate della USCCB:

“Una volta che le dimissioni del Papa sono diventate effettive, sia il Vescovo diocesano che i sacerdoti in ogni parrocchia possono considerare di offrire una Messa speciale per l’elezione del Papa, secondo le linee guida del calendario liturgico. Una Messa offerta dal vescovo diocesano nella cattedrale o in ogni vicariato con la partecipazione del maggior numero di fedeli possibile è auspicabile. La Messa per l’elezione di un Papa o di un vescovo (che si trova nella sezione Messe e orazioni per varie necessità e occasioni del Messale Romano) può essere celebrata.

Una Messa votiva per lo Spirito Santo può anche essere celebrata, utilizzando, ad esempio, il Prefazio II dello Spirito Santo: L’azione dello Spirito nella Chiesa.

“L’omelia potrebbe offrire l’opportunità di riflettere sul ministero petrino e il suo ruolo all’interno della Chiesa. Offre all’omileta anche la possibilità di istruire i fedeli riguarda il rapporto tra Chiesa locale e universale.

“La Liturgia delle Ore, Lodi e Vespri possono anche essere celebrati e nei giorni in cui non c’è memoria,  feste o solennità obbligatorie, la preghiera di chiusura può essere presa dalla Messa per l’Elezione di un Papa o di un vescovo.

“I fedeli devono essere esortati ad offrire le loro preghiere private, le opere e l’elemosina per l’elezione coronata di successo di un nuovo Sommo Pontefice. L’usanza semplice di pregare frequentemente un Padre Nostro, Ave Maria e Gloria a per questa intenzione, viene incoraggiata. Si dovrebbe pregare per l’elezione del nuovo Papa quando si recita il Rosario.

La preghiera universale o Preghiera dei fedeli

Intenzioni, come le seguenti, possono essere offerte nella Preghiera Universale:

- Perché lo Spirito Santo ispiri e rafforzi i cardinali elettori, quando eleggono un nuovo Santo Padre per guidarci, preghiamo il Signore.

- Perché il Collegio dei Cardinali nel suo processo elettorale possa essere un veicolo degno della grazia di Dio che guida la Chiesa, preghiamo il Signore.

- Perché lo Spirito Santo operi fortemente nel nuovo Papa eletto dal Collegio dei Cardinali, preghiamo il Signore. 

Subito dopo l’elezione di un nuovo Papa

Subito dopo l’elezione del nuovo Papa, sia il Vescovo diocesano che i sacerdoti in ogni parrocchia potrebbero considerare di offrire una Messa speciale per il Papa appena eletto secondo le linee guida del calendario liturgico. Una Messa offerta dal vescovo diocesano nella cattedrale o in ogni vicariato con la partecipazione del maggior numero di fedeli possibile è auspicabile.

“Se è il giorno dell’elezione del Papa, allora la Messa per il Papa (specialmente nell’anniversario dell’elezione) è appropriata. Questa Messa non può essere usata nelle domeniche di Avvento, Quaresima e Pasqua, solennità, Mercoledì delle Ceneri e nei giorni feriali della Settimana Santa. Il testo della Messa si trova nella sezione Messe e Orazioni per varie necessità e occasioni del Messale Romano.

“Di nuovo, i fedeli devono essere esortati a pregare per il neo-eletto Santo Padre nelle loro preghiere private. Pregare frequentemente un Padre Nostro, Ave Maria e Gloria per le intenzioni del Papa è incoraggiata. Si dovrebbe pregare per il neo-eletto  Papa quando si  recita il Rosario. 

“Secondo l’usanza, bandierine oro e bianco possono essere apposte sopra l’ingresso della chiesa o cappella. Possono essere messi fiori vicino alla bandiera del Vaticano, la quale può essere esposta ben in vista nel nartece o nel cortile.

La preghiera universale o preghiera dei fedeli

Alcune delle seguenti intenzioni potrebbero essere utilizzate nella Preghiera Universale:

- Per il nostro nuovo Santo Padre, N., che possa essere rafforzato quando si avvia nel suo ministero di unità, amore e pace, preghiamo il Signore.

- Perché il nostro recentemente eletto Santo Padre, N., collaborando con i vescovi della Chiesa, possa costruire il Corpo di Cristo nella pace e nella gioia, preghiamo il Signore.

- Perché il nostro recentemente eletto Santo Padre, N., possa essere un difensore dei poveri, un riconciliatore di nazioni e una forza per la pace e l’unità nel nostro mondo, preghiamo il Signore”.