La prima edizione del Premio "Giorgio La Pira" al cardinale Ruini

L'appuntamento il prossimo 13 dicembre a Palazzo Rospigliosi di Roma

Roma, (Zenit.org) | 302 hits

Sarà conferito al cardinale Camillo Ruini la I edizione del Premio "Giorgio La Pira". Il porporato per lunghi anni Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, è Presidente del Comitato del Progetto Culturale promosso dalla Chiesa Italiana e Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger – Benedetto XVI.

Il premio è stato istituito in occasione dei primi cinque anni di attività del Centro Studi “Giorgio La Pira” di Cassano All’Ionio, fondato nel 2007, Centro del Progetto Culturale della CEI e presieduto da Francesco Garofalo.

Da quest'anno in poi saranno celebrati quegli uomini e quelle donne che, in tutti i campi e a qualunque livello, hanno profuso il loro impegno al servizio degli altri operando instancabilmente per la promozione del bene comune. La manifestazione, sarà ospitata negli ambienti di Palazzo Rospigliosi in Roma e si terrà il prossimo 13 Dicembre, alle ore 18.

I lavori saranno coordinati dal Dr. Vincenzo Conso, Segretario Nazionale di Retinopera e introdotti dalla Dott.ssa Loredana Cruciani, Presidente dell’Ecosezione di Roma – Regione – Movimento Azzurro per la Promozione Ambientale. Il riconoscimento al Cardinale Ruini per aver guidato guidato la Chiesa Italiana per lunghi e difficili anni con fede profonda, intelligenza viva e grande coraggio, anni in cui è stato baluardo a difesa della vita e della famiglia, vincendo sfide epocali, in comunione con i grandi Papi del nostro tempo, in cui ha promosso e incoraggiato il ruolo dei cattolici nella società, testimoniando che amare la vita e la famiglia è il presupposto di ogni futuro e di ogni speranza per l’Italia e per l’Europa.

Per essere stato sicura guida quale Presidente del Comitato del Progetto Culturale promosso dalla Chiesa Italiana in un momento storico in cui è difficile comprenderne pienamente le costante e quale Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger–Benedetto XVI.

In proposito, il Presidente del Centro Studi “Giorgio La Pira”, Francesco Garofalo, ha dichiarato: “Si tratta di un momento di elevato spessore, che cade in concomitanza con i primi cinque anni di attività del Centro Studi, che mi onoro di presiedere sin dalla sua fondazione, con l’obiettivo di animare l’attività culturale delle proprie realtà in un contesto, che necessita sempre più spazi di confronto sulle problematiche che ci riguardano quotidianamente.
Questa necessità, oggi più che mai, va coltivata e perseguita, tenuto conto anche del momento storico che viviamo. La crisi economica e finanziaria e, soprattutto, quella culturale, etica e antropologica, richiede un supplemento d’impegno e un supplemento di intelligenza per capire i segni dei tempi.

Un ulteriore aspetto che ci caratterizzerà nei prossimi mesi, oltre a quello ad intensificare l’organizzazione dei seminari fin qui promossi, daremo il via ufficialmente alla Scuola di Formazione su i valori espressi dalla Dottrina Sociale della Chiesa, con sessioni tematiche su argomenti che l’attualità richiede.

In questo quadro, il Centro Studi “Giorgio La Pira”, intende anche rilanciare con grande attenzione e interesse il Documento dei Vescovi Italiani, “Per un Paese solidale. Chiesa italiana e Mezzogiorno” e si impegna a sviluppare una nuova riflessione e diverse iniziative per aiutare le  comunità a capire che “il bene comune è molto più della somma del bene delle singole parti” per un rinnovato cammino di solidarietà, teso a “promuovere un autentico sviluppo di tutto il Paese”. 

Un impegno difficile, ma necessario, dove il gioco di squadra diventa fondamentale per contribuire a costruire dal basso una nuova stagione dove l’uomo ritorna ad essere al centro di ogni decisione assunta ad ogni livello”.