La principale festa islamica dedicata a Papa Francesco

La comunità araba italiana ha celebrato quest'anno l'Id al-Adha, una delle più importanti festività islamiche, in onore di Bergoglio, del suo pontificato e del dialogo interreligioso

Roma, (Zenit.org) Redazione | 568 hits

La festa islamica del Id al-Adha, è stata celebrata la notte di sabato 19 ottobre a Roma, in onore di Papa Francesco, del suo pontificato e del dialogo interreligioso. Lo riferisce una breve notizia de L'Osservatore Romano di sabato.

Per i circa 1.400 milioni di musulmani in tutto il mondo, la festa di Id al-Adha è una delle più importanti del calendario islamico. La comunità araba in Italia ha voluto celebrarla con una grande riunione che ha visto la partecipazione di diplomatici palestinesi e arabi, dell'imam del Centro culturale islamico d'Italia e di alcune famiglie immigrate.

La ricorrenza è stata realmente "un'occasione per festeggiare, ma anche un momento per continuare un sano dibattito sulle tematiche di carattere religioso e in particolare sul percorso iniziato da Papa Francesco", ha dichiarato al quotidiano vaticano, Foad Aodi, presidente della Co-mai (comunità del mondo arabo in Italia) e del movimento per Uniti per unire.

Id al-Adha (in arabo: "festa del sacrificio") viene celebrata ogni anno nel mese lunare di Dhū l Ḥijja, in cui ha luogo il pellegrinaggio canonico, detto Hajj. Essa ricorda le prove superate dal profeta Ibrāhīm e dalla sua famiglia, formata da Hāgar e dal loro figlio Ismaele. In particolare, nel corso della festività, viene praticato un sacrificio rituale che commemora il sacrificio del montone che Abramo offrì a Dio, dopo essersi reso del tutto obbediente all'ordine divino di sacrificargli il figlio Ismaele, per poi essere fermato da un angelo. È quindi per eccellenza la festa della fede e della totale e indiscussa sottomissione a Dio (islām).