La responsabilità delle Chiese e delle religioni nei confronti della Creazione

Il Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa convoca un incontro per discutere su questo tema

| 956 hits

SAN GALLO, giovedì, 20 maggio 2004 (ZENIT.org).- “La responsabilità delle Chiese e delle religioni nei confronti della Creazione” è il tema centrale del VI incontro dei delegati per l’ambiente delle Conferenze Episcopali europee, che si terrà dal 3 al 6 giugno a Namur, in Belgio.



La convocazione arriva dal Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE), in collaborazione con la diocesi di Namur e con la Conferenza Episcopale del Belgio.

Parteciperanno all’appuntamento circa 60 delegati di 22 Paesi europei, accanto a rappresentanti di vari organismi ecclesiali europei.

In Belgio si dibatterà soprattutto di ecologia e “ecumene”. Aprirà i lavori una riflessione sul rapporto tra ecologia, “ecumene” ed economia (esposta da monsignor Aldo Giordano, segretario generale della CCEE), alla quale seguirà una tavola rotonda sul contributo specifico delle tre principali tradizioni cristiane allo sviluppo sostenibile.

Interverranno il metropolita Emmanuel di Francia (Patriarcato ecumenico), il dottor Lukas Vischer (Chiesa Riformata, Svizzera) e l’arcivescovo cattolico Patrick Kelly (Liverpool).

Organizzati in gruppi di lavoro, i delegati discuteranno su esperienze di collaborazione ecumenica in campo ambientale.

Venerdì 4 giugno, il dibattito si sposterà all’ambito delle opportunità e delle difficoltà della collaborazione inter-religiosa rispetto alla salvaguardia della Creazione con una tavola rotonda pubblica.

Parteciperanno il rabbino-capo di Bruxelles - Albert Guigui -, un professore di religione islamica – M. Mahi Yacoub -, un lama tibetano – il venerabile Lama Karta -, e un sacerdote cattolico francese – Guy Gilbert -, secondo quanto annunciato mercoledì da un comunicato del CCEE.

Sabato 5 giugno la riflessione si concentrerà sul contributo “politico”delle Chiese in Europa alla protezione della Creazione, tema che sarà affrontato dal commissario slovacco per l’UE – Jan Figel -, dal nunzio apostolico nella UE – monsignor Faustino Sainz Muñoz e da un rappresentante della Rete europea cristiana per l’ambiente (ECEN – European Christian Environmental Network) – il pastore Lukas Vischer.

Chiuderanno le sessioni la discussione del documento finale e le prospettive del lavoro futuro, in relazione anche al processo della Terza assemblea ecumenica europea (Romania, 2007).

L’ultimo atto del VI incontro dei delegati per l’ambiente delle Conferenze episcopali europee sarà una celebrazione solenne nella cattedrale di Namur, presieduta dal vescovo André Mutien Léonard.

Saranno presenti all’incontro rappresentanti del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, della Commissione degli Episcopati dell’UE (COMECE), della Rete Ecumenica europea per l’ambiente (ECEN), di “Justitia et Pax Europa”, degli ordini religiosi (UCESM) e dei laici (ELF).

Per ulteriori informazioni: www.ccee.ch