La Romania celebra i cinque anni della visita papale accogliendo il Cardinale Kasper

| 178 hits

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì 10 maggio 2004 (ZENIT.org).- La Romania celebra il quinto anniversario della storica visita di Giovanni Paolo II, il primo Pontefice in un paese a maggioranza ortodossa, accogliendo il cardinale Walter Kasper presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.



Secondo quanto riportato dal Vatican Information Service (VIS) il Cardinale Walter Kasper, si è recato quest’oggi, 10 maggio, in visita a Bucarest (Romania), dove domani incontrerà Sua Beatitudine Teoctist, Patriarca della Chiesa Ortodossa Rumena ed altre Autorità civili e religiose e riceverà un Dottorato "honoris causa" presso l'Università di Babes-Bolyai

Il 6 maggio 1999, Giovanni Paolo II visitò la Romania. Sua Beatitudine Teoctist restituì la visita al Pontefice nell'ottobre del 2002.

Nella ricorrenza del quinto anniversario del loro storico incontro a Bucarest, il Cardinale Kasper sarà latore di uno speciale messaggio del Santo Padre Giovanni Paolo II e di un dono per Sua Beatitudine Teoctist.

In un Comunicato diffuso il 10 maggio, il Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani precisa che il Cardinale Kasper sarà ospite domani a pranzo di Sua Beatitudine Teoctist nella residenza patriarcale.

"Durante la visita - si legge nel Comunicato - il Cardinale Kasper avrà incontri con i cattolici latini, i greco-cattolici di Romania, ed esponenti del Governo. Il 13 maggio egli si trasferirà a Cluj- Napoca dove riceverà un dottorato 'honoris causa' presso l'Università di Babes-Bolyai”.

L'Università comprende quattro Facoltà di Teologia ortodossa, latina, greco-cattolica e protestante, oltre ad un istituto di Studi Giudaici.

Kasper pronuncerà il discorso inaugurale della conferenza dal titolo: “L'Ortodossia e la Chiesa cattolica a quarant'anni dal Decreto Conciliare 'Unitatis redintegratio'”. Nel programma di Cluj-Napoca è anche compresa una visita del porporato all'Università Lucian Blaga".