La santità del presbitero, fulcro della nuova evangelizzazione

Corsi di rinnovamento spirituale per sacerdoti patrocinati dalla Santa Sede a Gerusalemme

| 1029 hits

GERUSALEMME, mercoledì, 9 marzo 2005 (ZENIT.org).- La Congregazione per il Clero e la Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli patrocinano due corsi di rinnovamento spirituale per sacerdoti di tutto il mondo a Gerusalemme, dal 15 luglio al 3 agosto 2005 e dal 21 gennaio al 9 febbraio 2006.



Padre Juan Solana, LC, Direttore del Pontificio Istituto “Notre Dame of Jerusalem Center”, in cui si svolgeranno gli incontri, ha spiegato in un’intervista concessa a ZENIT che “è sempre un bene fermarsi un attimo nella vita e scoprire qual è il nostro grado di identificazione con Cristo”.

“La nuova evangelizzazione nel terzo millennio ha il suo fulcro nella santità del sacerdote, e per questo vogliamo collaborare con i sacerdoti, in questo corso, per rinnovare il carisma ricevuto attraverso l’imposizione delle mani (cfr. 2 Tm 1,6); vogliamo che sia un momento di grazia e di rinnovamento nella vita e nel ministero sacerdotale”, ha spiegato.

“Ogni sacerdote, con il passare del tempo, può perdere un po’ dello smalto della sua vita sacerdotale: a volte per stanchezza, a volte per disavventure della vita o per l’indifferenza della gente, in altri momenti per problemi di salute o familiari...”, ha riconosciuto.

“E’ quindi una legge di vita il bisogno di rinnovarsi e penso che venire in Terra Santa, il contatto vivo e senza mediazioni con il Vangelo, in un clima particolarmente propizio per l’ambiente fraterno e sacerdotale, costituirà un aiuto speciale a questo scopo”, afferma padre Solana.

Il Pontificio Istituto “Notre Dame of Jerusalem Center”, affidato nel novembre scorso da Giovanni Paolo II ai Legionari di Cristo, si trova a pochi passi dal Santo Sepolcro. Comprende la biblioteca pubblica della Missione Pontificia per la Palestina ed uno degli auditorium più grandi e moderni di Gerusalemme.

“Fin dal primo momento abbiamo pensato ad un corso basato sul rinnovamento spirituale, in cui la preghiera, il contatto con Cristo Eucaristia e il rimanere con se stessi e con altri fratelli sacerdoti costituiscono la parte principale. Non è, quindi, un semplice pellegrinaggio o un corso di formazione teologica: è un corso di rinnovamento spirituale”, ha spiegato.

“E’ un corso per rinnovare le motivazioni che ci hanno spinto a diventare sacerdoti, per rinnovare il nostro amore per Cristo, per la Chiesa e le anime”, riconosce padre Solana.

I corsi dureranno tre settimane. Le conferenze di spiritualità sacerdotale si alterneranno ad un seminario biblico di aggiornamento, intensi momenti liturgici, preghiera personale, adorazione del Santissimo Sacramento, studio, esperienza spirituale dei Luoghi Santi e il proficuo incontro con sacerdoti di tutto il mondo.

“Conteremo sulla presenza di alcune personalità che vivono intensamente la vita quotidiana della Terra Santa come l’arcivescovo Pietro Sambi, Delegato apostolico a Gerusalemme, Sua Beatitudine Michel Sabbah, Patriarca latino di Gerusalemme, ed altri, che ci offriranno una visione storica ed attuale della spiritualità della Terra Santa, delle comunità cristiane, dell’ecumenismo, del dialogo interreligioso e del cammino verso la pace”, ha annunciato l’organizzatore del corso.

Le lingue ufficiali saranno l’italiano, l’inglese e il castigliano, con traduzione simultanea.
Padre Solana ha confermato a ZENIT che questi corsi si svolgeranno ogni sei mesi tutti gli anni (uno d’estate e uno d’inverno) e che si sta pensando ad “altri possibili corsi per seminaristi, per Vescovi, religiosi e religiose e anche per laici”.

[Per ulteriori informazioni si può visitare la pagina web http://www.notredamecenter.org o inviare un messaggio di posta elettronica a sfernandez@legionaries.org]