"La scommessa di Emmaus", di Paolo Lòriga e Michele Zanzucchi

Segnalazioni librarie da parte della Editrice "Città Nuova"

| 696 hits

ROMA, giovedì, 27 settembre 2012 (ZENIT.org).– È stata eletta presidente del Movimento dei Focolari nel 2008, succedendo alla fondatrice Chiara Lubich, di cui era stata per oltre vent’anni tra le più strette collaboratrici. Calabrese, prima donna avvocato nella regione, focolarina dal 1959, quindi responsabile del movimento in Turchia per sei anni, Maria Voce (chiamata Emmaus dalla Lubich) è ancora poco conosciuta, anche se è a capo di uno dei gruppi più sviluppati di tutta la Chiesa cattolica, con aderenti di centinaia di altre Chiese cristiane, migliaia di fedeli di altre religioni e persino di non credenti.

Nell’intervista con Paolo Lòriga e Michele Zanzucchi, Maria Voce esprime senza reticenze il suo pensiero su fatti e vicende della società contemporanea, delineando così quel che pensano e fanno i focolarini dopo la morte della loro carismatica fondatrice.

GLI AUTORI

Paolo Lòriga, giornalista, lavora dal 1984 nella redazione della rivista Città Nuova, di cui è diventato caporedattore nel 2001. Ha scritto Il nostro Sud in un Paese (reciprocamente) solidale (2010) e Chi si lamenta è perduto (2011).

Michele Zanzucchi, direttore di Città nuova, docente alla Gregoriana e a Sophia, ha pubblicato, tra l’altro, per Città Nuova: Focolari (2010) e Il silenzio e la parola. La luce (2012). Per San Paolo Un popolo nato dal Vangelo (2002).

LA COLLANA

La collana VITA VISSUTA offre storie di uomini e donne del nostro tempo che hanno lasciato un segno nel tessuto sociale. Esperienze positive radicate nella realtà quotidiana e nell’ambiente sociale, frutto della forza e dell’efficacia che l’evento cristiano opera nel credente.

DATI TECNICI

ISBN 978-88-311-6090-2
f.to 13x20
pp. 192
prezzo: € 14,00