"La scuola che verrà"

L'evento organizzato dal Movimento Studenti di Azione Cattolica si terrà dal 19 al 21 Aprile 2013 presso il PalaTerme di Fiuggi

Roma, (Zenit.org) | 327 hits

Più di mille studenti, provenienti da ogni parte d’Italia, arriveranno nel primo pomeriggio di venerdì 19 Aprile a Fiuggi per partecipare alla Scuola di formazione per studenti (Sfs) - organizzata dal Movimento Studenti di Azione Cattolica (Msac) e giunta ormai alla V edizione. Lo slogan scelto quest’anno è «La scuola che verrà».

La Sfs si terrà dal 19 al 21 Aprile presso il PalaTerme di Fiuggi e - come spiega Elena Poser, segretaria nazionale del Movimento - sarà «una bella occasione formativa da offrire ai giovanissimi delle nostre parrocchie ma anche agli studenti delle nostre città». Una tre giorni di confronto, dibattito, preghiera, musica, amicizia: «un’esperienza bella di protagonismo e di responsabilità».

Il tema che accompagnerà l’evento è pienamente inserito nel clima che si respira nel Paese: c’è aria di cambiamento ma si sentono, allo stesso tempo, le difficoltà, la crisi, la paura del domani. In questo panorama, che a più di un mese dalle elezioni rimane comunque molto incerto, il Msac vuole aiutare i giovani partecipanti «a guardare al futuro con occhi lucidi e sguardo critico, ma anche con grande speranza e fiducia nella propria vita, nella propria scuola, nel proprio futuro».

Aprirà la tre giorni l’editorialista del «Corriere della Sera» Aldo Cazzullo con una serata dal titolo «Domani è già qui. Il futuro tra crisi e speranza» accompagnato da una performance di teatro della compagnia «Oltre quella Sedia» di Trieste.

Nella mattinata di sabato i ragazzi si soffermeranno su «Ho visto un posto che mi piace. Chiacchierata guardando al futuro: nuovi stili di vita e nuovi modelli di sviluppo». A questo momento di riflessione interverranno Antonio Da Re, professore di Filosofia morale all’università di Padova, Andrea Bonaccorsi, membro del consiglio direttivo dell'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (Anvur) e professore ordinario di Ingegneria Gestionale e Matteo Mascia, dottore in Scienze Politiche e specialista in Istituzioni e tecniche di tutela dei diritti umani presso l'Università di Padova.

Nel pomeriggio di sabato, Melissa Pignatelli, antropologa, fondatrice e direttore de “la Rivista Culturale.com”, Marco Lodoli, insegnante e scrittore e Alessio Rossi, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria parteciperanno a una tavola rotonda dal titolo «C’è scuola domani? La scuola di domani: innovazioni, obiettivi, sfide».

A chiudere la tre giorni, domenica mattina le storie di studenti protagonisti fra i banchi di scuola e costruttori di futuro.

Parteciperanno ai lavori mons. Lorenzo Loppa, vescovo di Anagni-Alatri, Franco Miano, presidente nazionale dell’Ac, mons. Domenico Sigalini, assistente ecclesiastico generale dell’associazione e don Tony Drazza, assistente nazionale del Msac.

Vista l’attuale situazione di crisi, anche per questa edizione della Sfs, è stato stabilito che la quota di partecipazione comprensiva delle spese di viaggio sia uguale per tutti indipendentemente dal luogo di provenienza: in questo modo i ragazzi faranno esperienza di attenzione solidale e sussidiaria.

Si allega al presente comunicato il programma dell’iniziativa e una presentazione del Movimento Studenti di Azione Cattolica.

Per ulteriori informazioni:

Profilo e pagina MSAC su facebook: 
www.facebook.com/movimentostudentiazionecattolica & www.facebook.com/pages/Movimento-Studenti-Azione-Cattolica/270410923036050

Profilo twitter: @MSAC_segr_naz

Sito internet MSAC: http://msac.azionecattolica.it/