La spiritualità cristiana, fonte dell'Europa unita

Sabato prossimo, 10 maggio, torna liniziativa Nuit des cathédrales: cattedrali e monasteri resteranno aperti al pubblico di notte in diversi Paesi europei

Roma, (Zenit.org) Redazione | 310 hits

Nuit des cathédrales (Notte delle cattedrali), questo il nome dell’iniziativa che sabato 10 maggio, durante la notte, aprirà le porte di alcune cattedrali europee.

Come riportato dall’Osservatore Romano, l’iniziativa, giunta alla sua ottava edizione, prevede che trenta cattedrali disseminate in tutta la Francia - tra queste quelle di Nancy, Montpellier, Nevers, Strasburgo - così come la cattedrale di Lussemburgo, propongano un programma culturale, artistico e spirituale molto vario, fatto di concerti, mostre, conferenze, spettacoli, visite guidate, ma anche di meditazioni, preghiere e momenti di silenzio.

L’intento dell’iniziativa - nata nel 2007, su impulso di Lussemburgo nell’anno in cui era capitale europea della cultura - è quello di mostrare che la spiritualità cristiana appartiene alle fonti della vita comune in un’Europa che persegue l’ideale dell’unità.

Contestualmente, nei vicini Paesi Bassi e in Germania, si avrà un’iniziativa simile. Trenta comunità monastiche resteranno aperti al pubblico per favorire una maggiore conoscenza di aspetti anche meno noti della vita monastica. Tra questi, anche l’antico monastero di clausura del carmelo di Berlino.