La tutela dei minori è una priorità per la Chiesa

Papa Francesco istituisce la Pontificia Commissione per la tutela dei Minori

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 437 hits

Con un comunicato diffuso in mattinata dalla Sala Stampa della Santa Sede, papa Francesco ha annunciato di aver istituito la Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori, che era già stata annunciata in data 5 dicembre 2013.

Il Papa ha chiamato a farvi parte: la Dott.ssa Catherine Bonnet (Francia); la Sg.ra Marie Collins (Irlanda); la Prof.ssa Sheila Hollins (Regno Unito); il Card. Seán Patrick O'Malley, OFM Cap. (Stati Uniti); il Prof. Claudio Papale (Italia); Sua Eccellenza Hanna Suchocka (Polonia); il Rev.do padre Humberto Miguel Yáñez, SJ (Argentina) ed il Rev.do padre Hans Zollner, SJ (Germania).

Si tratta di tutte persone professionalmente molto competenti in materia, fondatori e dirigenti di fondazioni e associazioni impegnate ad evitare abusi sui minori e curare le vittime.  

Il Bollettino della sala Stampa Vaticana ha precisato che “compito principale delle suddette persone sarà di preparare gli Statuti della Commissione, i quali ne definiranno le competenze e le funzioni. La medesima Commissione verrà successivamente integrata da altri membri, scelti nelle varie aree geografiche del mondo”.

La sala stampa riporta anche il commento di padre Federico Lombardi: “Come ha dichiarato il Beato Papa Giovanni Paolo II, parlando ai Cardinali degli Stati Uniti 'La gente deve sapere che nel sacerdozio e nella vita religiosa non c'è posto per chi potrebbe far del male ai giovani. (…) Tanto dolore, tanto dispiacere, deve portare ad un sacerdozio più santo, a un Episcopato più santo e a una Chiesa più santa'. (23 Aprile 2002)”.

“E il Papa emerito Benedetto XVI ha dichiarato a sua volta ai Vescovi irlandesi che quando ci impegniamo per la tutela dei minori noi dobbiamo lavorare per 'stabilire la verità di ciò che è accaduto in passato, prendere tutte le misure atte ad evitare che si ripeta in futuro, assicurare che i principi di giustizia vengano pienamente rispettati e, soprattutto, guarire le vittime e tutti coloro che sono colpiti da questi crimini abnormi'. (28 Ottobre 2006)”.

Secondo padre Lombardi “Continuando l’impegno dei suoi Predecessori e avendo sentito il parere di diversi Cardinali, di altri membri dell’episcopato, ed esperti nella materia, Papa Francesco ha deciso di formare una Commissione per la tutela dei minori” mettendo in chiaro che la Chiesa “deve tenere la protezione dei minori fra le sue priorità più alte e per promuovere l’iniziativa in questo campo oggi il Papa ha indicato i nomi di diverse personalità altamente qualificate e note per il loro impegno su questo tema”.

Questo gruppo iniziale è chiamato a lavorare speditamente per collaborare in differenti compiti, fra cui: elaborare la struttura finale della Commissione, precisandone scopo e responsabilità e proponendo i nomi di ulteriori candidati, in particolare da altri continenti e paesi, che possono essere chiamati al servizio della Commissione.

Padre Lombardi ha sottolineato che “Nella certezza che la Chiesa deve svolgere un ruolo cruciale in questo campo, e guardando al futuro senza dimenticare il passato, la Commissione adotterà un approccio molteplice per promuovere la protezione dei minori, che comprenderà l’educazione per prevenire lo sfruttamento dei bambini, le procedure penali contro le offese ai minori, doveri e responsabilità civili e canoniche, lo sviluppo delle "migliori pratiche" che si sono individuate e sviluppate nella società nel suo insieme”.

“In questo modo, e con l’aiuto di Dio - ha concluso il Direttore della Sala Stampa Vaticana -, a questa Commissione contribuirà alla missione del Santo Padre di rispondere alla sacra responsabilità di assicurare la sicurezza della gioventù.”