"La vita è un dono di Dio dato alle persone umane per la responsabilità e la cooperazione"

Lettera del cardinale Puljic ai coordinatori di "Uno di Noi"

Roma, (Zenit.org) | 381 hits

Pubblichiamo di seguito la Lettera del cardinale Vinko Puljic, Arcivescovo e Metropolita di Sarajevo. La Metropoli di Sarajevo copre tutto lo Stato della Bosnia-Erzegovina, dove si trova anche Medjugorje. La lettera del cardinale è indirizzata ai partecipanti dell'Assemblea dell'iniziativa UNO DI NOI svoltasi a Bruxelles a settembre 2013.

*** 

Rispettati partecipanti, rispettati dell'Iniziativa dei cittadini UNO DI NOI!

Vi mando questa lettera in sostegno della promozione della cultura della Vita nell'Unione Europea. E' molto importante per decidere e prendere una posizione a favore della cultura della vita con la forza della civiltà dell'amore, contro la cultura della morte.

Sono particolarmente orgoglioso di tutte le persone che hanno sviluppato una coscienza responsabile, attraverso la quale è necessario promuovere in ambito pubblico la valorizzazione della vita dal suo concepimento fino alla morte naturale. In questo principio della difesa della vita, ognuno di noi deve riconosciersi. Noi viviamo perché hanno accettato di farci vivere.

La vita è un dono di Dio dato alle persone umane per la responsabilità e la cooperazione. Perché siamo vivi dobbiamo lavorare anche per la difesa legislativa della vita. Ringrazio a tutti i cittadini che sono impegnati in attività che difendono la vita. Con questa lettera vi invio il mio sincero sostegno e incoraggiamento.

Come credenti, noi chiediamo a Dio datore della vita di illuminare la ragione e la coscienza responsabile affinché l'umanità riconosca il valore della vita e faccia tutto il possibile per proteggere la vita, i diritti e la dignità della persona umana dal momento del concepimento fino alla morte naturale.

Con queste parole di sostegno ed espressione di solidarietà per questi sforzi, io saluto sinceramente tutti e invoco su voi abbondanti benedizioni di Dio.