Le Acli all'Incontro mondiale delle Famiglie

Gli eventi preparatori e la mobilitazione dei circoli e dei volontari

| 663 hits

ROMA, mercoledì, 30 maggio 2012 (ZENIT.org) – Ci sono anche le Acli a Milano per il VII Incontro Mondiale delle Famiglie, l’appuntamento internazionale promosso dal Pontificio Consiglio per la Famiglia.

Con tre momenti principali: il Congresso teologico pastorale, dedicato al tema “Famiglia: lavoro e festa”; la Fiera internazionale della Famiglia, una vetrina dedicata alle buone pratiche, alle idee nuove e ai servizi di enti, associazioni e aziende a favore delle famiglie; infine l’incontro e la messa conclusiva, domenica 3 giugno, con Papa Benedetto XVI.

Le Acli si sono mobilitate sia a livello nazionale che internazionale. Più di 30 gli eventi preparatori svolti, di cui uno svolto a Londra a fine 2011. Presenze previste da tutta Italia, comprese due delegazioni dalla Svizzera e dalla Francia. La mobilitazione più massiccia sarà ovviamente quella milanese e lombarda, a partire dai circa 500 circoli presenti in tutta la Regione.

Dall’associazione provengono molti volontari impegnati per la preparazione e la realizzazione dell’evento. Le famiglie delle Acli hanno offerto ospitalità nelle proprie case alle famiglie provenienti da fuori Milano.

Presso la Fiera internazionale della Famiglia, allestita a Fieramilanocity, le Acli sono presenti con uno stand espositivo di 36 mq per presentare le esperienze sul campo, i progetti e le competenze maturate in questi anni.

Ci saranno i “Punto Acli Famiglia” - più di 100 in tutta Italia, diffusi sia nei piccoli centri che nelle grandi città –: luoghi di servizio, aggregazione e accompagnamento delle famiglie, realizzati con i fondi del 5xmille. Ci sarà il “Progetto Famiglia” del Patronato Acli, per monitorare i nuovi bisogni e organizzare servizi su misura.

Il Caf Acli illustrerà i propri servizi tra cui il nuovo portale “Mycaf.it”, con una sezione dedicata alla costruzione del bilancio familiare. Il Centro Turistico delle Acli (Cta) presenterà l’iniziativa “Famiglie a bordo”, una proposta turistica pensata per le famiglie con bambini (www.famiglieabordo.it).

L’Enaip, l’ente di formazione professionale delle Acli, porterà la sua esperienza nel campo della scuola, dell’educazione, della formazione al lavoro. In particolare i progetti “Discobull”, sulla prevenzione del bullismo tra i ragazzi, e “Mobile School”, il progetto di costruzione di una scuola “mobile” da trasportare in Etiopia, realizzata dagli allievi dei centri professionali.

Ci saranno quindi le testimonianze del lavoro svolto con le famiglie dalle Acli Colf, la Federazione anziani e pensionati delle Acli (Fap), l’Unione sportiva Acli, l’ong Ipsia, l’associazione professionale agricola Acli Terra, la Federazione internazionale delle Acli (Fai).

Giovedì 31 maggio, all’interno del Congresso teologico pastorale, il presidente delle Acli Andrea Olivero sarà uno dei relatori della tavola rotonda: “Famiglie e impresa, la solidarietà per lo sviluppo” (Fieramilanocity, ore 15.00). Più in generale, il rapporto tra famiglia, lavoro e festa, è da tempo oggetto della riflessione e dell’azione delle Acli.

Nel 2005, nel corso del Congresso eucaristico di Bari, le Acli lanciarono con le altre organizzazioni ecclesiali l’appello “Salviamo la Domenica”, perché continuasse ad essere giorno di festa per i lavoratori, le famiglie e la comunità. Nel 2006, il tema fu portato al Convegno ecclesiale nazionale di Verona. Nel 2010, le Acli aderirono alla campagna europea “Free Sunday”, promossa da una vasta gamma di associazioni e sindacati.