"Le ferite fanno più male se non vengono trattate con tenerezza"

Papa Francesco ricorda le vittime dell'incendio della discoteca Cromañón di Buenos Aires che uccise 194 persone

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 652 hits

Sono trascorsi nove anni da quel 30 dicembre 2004, quando nella discoteca “Cromañón” di Buenos Aires scoppiò un incendio che uccise 194 persone. Papa Francesco ha ricordato tutte le vittime in una lettera inviata a mons. Jorge Lozano, vescovo di Gualeguaychú e presidente della Commissione episcopale della Pastorale sociale.

Il Pontefice ha espresso il suo ricordo per i giovani uccisi dalle fiamme e la sua paterna vicinanza ai familiari. “Le ferite fanno ancora più male quando non vengono trattate con tenerezza – si legge nel messaggio – Guardando il Bambino Gesù, che è tutta tenerezza, chiedo per loro questo atteggiamento: sapere trattare con cura e tenerezza le ferite. Solo una tenera carezza, dal nostro cuore, in silenzio, con rispetto, può dare sollievo”.

Infine, il Santo Padre ha invocato Dio, affinché avvicini ciascuno "con la sua calda consolazione di Padre" e insegni a tutti "a non restare soli e a continuare a cercare la compagnia dei fratelli". Come riferisce la Radio Vaticana, la lettera di Papa Francesco è stata letta il 30 dicembre scorso nella cattedrale di Buenos Aires da mons. Lozano, durante la Messa celebrata dall’arcivescovo, mons. Poli.