Le Missionarie dell'Immacolata-Padre Kolbe hanno una nuova direttrice generale

Giovanna Venturi è stata eletta sabato durante l'VIII Assemblea Generale Ordinaria

| 970 hits

di Angela Savastano

ROMA, lunedì, 21 maggio 2012 (ZENIT.org).- Sabato 19 maggio, alla presenza di padre Attilio Carpin, Vicario episcopale della Vita Consacrata, - in rappresentanza del cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna - le Missionarie dell’Immacolata - Padre Kolbe riunite in Assemblea Generale Ordinaria presso la sede centrale dell’Istituto a Borgonuovo (BO), hanno eletto la nuova Direttrice generale, scelta nella persona di Giovanna Venturi. La affianca un nuovo Consiglio generale costituito dalle Missionarie: Raffaella Aguzzoni, Elisabetta Corradini, Anna Brizzi e Anna Matera.

L’assemblea, che si svolge dal 13 al 27 maggio, vede la presenza di trentasei Missionarie provenienti dalle diverse comunità dell’Istituto presente in Italia, in Argentina, negli Stati Uniti, in Bolivia, in Brasile, in Lussemburgo e in Polonia. È un momento importante per la nostra Famiglia consacrata, un evento di grazia e di rinnovata effusione dello Spirito che nella linea della fedeltà creativa e dinamica al carisma mariano-missionario ricevuto in dono ci pone in ascolto attento e profondo del nostro tempo per dare risposte concrete alle sfide che esso ci pone. Nella seconda fase, dedicata soprattutto alla programmazione futura, alle Missionarie si uniscono i Volontari dell’Immacolata - Padre Kolbe, anch’essi rappresentativi delle varie nazioni in cui l’Istituto opera.

Il tema che ha aperto e guidato i lavori assembleari: Con il mondo nel cuore, con il cuore nel mondo sintetizza il cammino percorso dall’Istituto in questi anni e ne indica già gli orizzonti futuri. È la passione per Dio, per l’uomo, per la storia, per questo nostro tempo inquieto eppure alla ricerca di senso e di felicità. Forza d’amore che ci rimette in gioco e ci coinvolge nel nostro essere donne, madri, sorelle verso quanti incontriamo lungo le strade della vita e della missione.

L’Assemblea nelle sue diverse fasi di verifica e di programmazione, di discernimento e di elezione, di riflessione tra passato e futuro, ci rimette in cammino e rinnova la vocazione e la missione della nostra Famiglia consacrata, il mandato che la Chiesa un giorno le ha affidato e per il quale, attraverso i suoi membri, si sente inviata a orientare a Cristo il cuore degli uomini, con la testimonianza della vita e il servizio dell’evangelizzazione… senza distinzione di luoghi, terre e culture, per essere dentro il mondo e dentro la storia “presenza di Maria”, riflesso della bontà, della misericordia, della tenerezza di Dio.

Per ulteriori informazioni: www.kolbemission.org