Le reliquie di Don Bosco rinnovano la fede in Asia

Prosegue il viaggio in 130 Nazioni

| 1140 hits

JAKARTA (Indonesia), venerdì, 11 marzo 2011 (ZENIT.org).- Nel loro viaggio in tutto il mondo, le reliquie di San Giovanni Bosco si stanno fermando in varie località asiatiche, riunendo migliaia di cattolici.

Le reliquie hanno iniziato il pellegrinaggio che toccherà 130 Nazioni il 31 gennaio 2009, 150° anniversario della fondazione dei Salesiani di Don Bosco.

A ottobre hanno lasciato gli Stati Uniti e il Canada alla volta dell'Asia, dove visiteranno 17 Paesi.

Attualmente sono in Indonesia, prima di recarsi in Cina questo sabato. A Jakarta, circa 3.000 fedeli hanno assistito alla Messa serale nella casa della comunità, dove vengono ospitate le reliquie.

L'Arcivescovo Ignatius Suharyo Hardjoatmodjo di Jakarta ha definito San Giovanni Bosco “una benedizione per la Chiesa cattolica”.

“Credo che sia stato benedetto perché ha reso reale l'amore di Dio”, ha aggiunto, come riferisce UCANews.

I Salesiani della Provincia della Cina (che comprende la Cina continentale, Hong Kong, Macao e Taiwan) stanno aspettando il loro turno di visita delle reliquie, sperando che queste ultime ispirino più vocazioni.

Le reliquie saranno a Hong Kong per la festa dell'Annunciazione, il 25 marzo.

Padre Simon Lam Chung-wai, alla guida della provincia, ha confessato a UCANews da Taipei le sue speranze per i giorni della visita, sottolineando che i Salesiani sono arrivati a Taiwan cinquant'anni fa, ma solo tre locali si sono uniti alla comunità.

A suo avviso, mancano modelli autentici nelle scuole cattoliche. “Sempre meno sacerdoti e suore servono nelle nostre scuole”, ha aggiunto. “Anche il numero degli insegnanti cattolici è basso”.