Le tre consegne del Papa a Loreto: contemplazione, comunione, missione

Nel discorso introduttivo all’ Angelus

| 778 hits

LORETO, domenica, 5 settembre 2004 (ZENIT.org).- Pubblichiamo di seguito le parole pronunciate, questa domenica, da Giovanni Paolo II ad introduzione della preghiera mariana dell’Angelus, al termine della santa messa celebrata nella Piana di Montorso di Loreto per la proclamazione di 3 nuovi Beati-



* * *



[In italiano]
Carissimi!

1. Al termine di questa intensa celebrazione, voglio esprimervi ancora la gioia di aver potuto essere con voi. Siate sempre disponibili alla voce del Signore Gesù.

Come Egli ha avuto bisogno del fiat di Maria per farsi carne, così il suo Vangelo ha bisogno anche del vostro sì per farsi storia nel mondo di oggi.

[In castellano]
2. Un saluto molto speciale ai pellegrini dell’arcidiocesi di Barcellona e della diocesi de Vic, accompagnati dal Signor Cardinale Ricardo María Carles, da Monsignor Lluis Martínez Sistach. Arcivescovo di Barcellona, dal Vescovo di Vic e dagli altri Vescovi della Catalogna.

[In catalano]
Il nuovo beato rappresenta un grande onore per la vostra terra. La sua figura come uomo, medico e sacerdote è un esempio luminoso per i cristiani del nostro tempo.

[In castellano]
Saluto cordialmente anche i pellegrini delle altre diocesi di Spagna e America Latina, che insieme ai loro vescovi, hanno partecipato al Congresso Mondiale di Azione Cattolica.

L’Azione Cattolica è e desidera essere la scuola nella quale si apprende a servire Dio con tutto il cuore e a seguire Cristo come unico Signore della nostra vita.

[In italiano]
3. Carissimi vi invito a rinnovare il vostro sì e vi affido tre consegne. La prima è "contemplazione": impegnatevi a camminare sulla strada della santità, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, unico Maestro e Salvatore di tutti.

La seconda consegna è "comunione": cercate di promuovere la spiritualità dell’unità con i Pastori della Chiesa, con tutti i fratelli di fede e con le altre aggregazioni ecclesiali. Siate fermento di dialogo con tutti gli uomini di buona volontà.

La terza consegna è "missione": portate da laici il fermento del Vangelo nelle case e nelle scuole, nei luoghi del lavoro e del tempo libero. Il Vangelo è parola di speranza e di salvezza per il mondo.

La dolce Madonna di Loreto vi ottenga la fedeltà alla vostra vocazione, la generosità nell’adempimento del dovere quotidiano, l’entusiasmo nel dedicarvi alla missione che la Chiesa vi affida!

[Traduzione dei passaggi in catalano e castellano a cura di ZENIT]