Lourdes accoglie il Patriarca maronita di Antiochia

Parlerà della situazione delle comunità cristiane

| 630 hits

LOURDES, mercoledì, 7 settembre 2011 (ZENIT.org).- Il Patriarca maronita, Bechara Boutros Raï, di Antiochia e di tutto l'Oriente, visiterà il santuario mariano di Lourdes nella festa della Natività della Vergine Maria, che si celebra l'8 settembre.

Questo giovedì il Patriarca maronita sarà ricevuto all'aeroporto dalle autorità civili e religiose, e in seguito si recherà alla Basilica di Nostra Signora del Rosario, dove presiederà la Messa alle 11.15.

Nel pomeriggio visiterà il Comune di Lourdes, dove le autorità locali e i parlamentari ascolteranno il discorso che pronuncerà sulla situazione del dialogo interreligioso che si vive in Libano.

Dopo la visita alla chiesa del Sacro Cuore, il Patriarca concluderà la giornata partecipando a una processione mariana con le fiaccole organizzata dalla comunità libanese locale.

Il Patriarca lascerà Lourdes venerdì, dopo aver visitato il Centro Ospedaliero di Nostra Signora del santuario, nel quale sono ricoverate le persone più malate.

Lourdes è un luogo di pellegrinaggio particolarmente amato dai cristiani delle Chiese orientali.

Nel 2006, ad esempio, ha visitato il santuario il Patriarca cattolico armeno di Cilicia. Nel febbraio scorso è arrivato anche un gruppo di iracheni feriti durante l'attacco alla Cattedrale di Baghdad.

Nel maggio 2008 è stata inaugurata la Casa Beth Maryam, situata vicino al santuario, che rappresenta i profondi legami spirituali che uniscono Lourdes all'Oriente.