Madrid traboccherà d'arte per la GMG

Programma culturale della Giornata Mondiale della Gioventù 2011

| 1100 hits

MADRID, martedì, 19 aprile 2011 (ZENIT.org).- Martedì scorso è stato reso noto il programma culturale della Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) 2011.



Sono previste circa 300 attività di 37 Paesi dei cinque continenti, che includono cinema, musica, esposizioni, spettacoli teatrali e visite per la città.

La capitale spagnola diventerà un centro culturale di prim'ordine. Tutte le attività del programma si svolgeranno durante la giornata e parte della sera, per approfittare al massimo dell'ampia offerta disponibile a Madrid.

“Il programma culturale è uno dei pilastri fondamentali della Giornata Mondiale dopo gli atti con il Papa e le catechesi”, ha spiegato Carla Díez de Rivera, direttrice tecnica del dipartimento per la cultura della GMG. “Tutte queste attività sono una dimostrazione della ricchezza culturale cristiana nella sua proiezione più universale”, ha sottolineato.

Con l'accreditamento da pellegrino, che si  può ottenere mediante l'iscrizione alla GMG, tutti i giovani potranno accedere gratuitamente alle attività del programma culturale che si celebrerà da lunedì 15 a sabato 20 agosto.

Mercoledì 17 agosto sarà la giornata del cinema alla Giornata Mondiale. La via Fuencarral, uno dei luoghi con la più alta concentrazione di cinema della capitale spagnola, diventerà il teatro della Settima Arte, ospitando proiezioni di film accompagnate da incontri con produttori, registi e attori.

Nella stessa zona ci sarà un concerto con colonne sonore di film, con prologhi di frasi di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI sul mondo della cultura.

La bellezza e la fede non sono incompatibili, come ha dimostrato con la sua vita e le sue opere Antonio Gaudí, l'architetto della Sagrada Familia.

L'esposizione “Moved: conmovidos por la Belleza” scoprirà da dove Gaudí traeva la sua ispirazione.

Il modello di uno dei pinnacoli della Sagrada Familia viaggerà a Madrid e saranno i pellegrini della GMG gli incaricati di ricoprirlo con tessere, fino a completare il mosaico che lo adornerà.

Altre esposizioni previste sono “El Pórtico de la Gloria”, sul monumentale ingresso della Cattedrale di Santiago de Compostela, “Arte contemporáneo y fe”, con opere del National Museum of Catholic Art and History di Washington, e un'esposizione fotografica sui cristiani perseguitati, organizzata dall'associazione cattolica “Aiuto alla Chiesa che Soffre”.

Ci saranno anche mostre che rifletteranno lo spirito missionario spagnolo, attraverso la biografia di San Toribio de Mogrovejo o le “Reducciones” del Paraguay, missioni gesuite ancora esistenti.

Le grandi pinacoteche si uniscono al programma culturale: il museo del Prado ha creato un itinerario basato sull'immagine di Cristo, disponibile due mesi prima della Giornata per tutti i visitatori.

Il museo Thyssen-Bornemisza ha ideato una mostra speciale, intitolata “Encuentros”, riferita agli incontri di Gesù in vari momenti della sua vita pubblica.

I pellegrini della GMG potranno poi accedere ai Luoghi Reali in modo gratuito.

Una delle attività che spiccano per lo speciale sapore spagnolo è la rappresentazione de “El año santo en Madrid”, un dramma sacramentale di Calderón de la Barca, noto drammaturgo del XVII secolo.

Ci saranno inoltre visite guidate per Madrid, che rifletteranno la presenza del popolo cristiano nel corso della storia della città, sia nelle sue espressioni artistiche che nelle tradizioni.

Le visite comprenderanno diverse chiese della città – San Ginés, San Francisco el Grande, Real Colegiata de San Isidro –, in cui si sottolineerà non solo la ricchezza artistica, ma anche il messaggio evangelizzatore che rappresentano nella storia madrilena.

Giovanni Paolo II avrà un ruolo importante nel programma culturale: sono infatti previsti un musical sulla sua vita, una mostra fotografica, un'altra con le sue poesie e un'altra ancora sul tema della teologia del corpo, titolo che ha dato alle 129 catechesi sull'amore, la sessualità umana e il matrimonio che ha impartito dal settembre 1979 al novembre 1984.

La Giornata Mondiale sarà presente all'ormai imminente beatificazione di Giovanni Paolo II, il 1° maggio. Alla veglia al Circo Massimo di Roma verranno proiettati alcuni video che esorteranno i presenti a partecipare alla GMG, e in tutta la città ci saranno punti informativi sull'evento di agosto.

A Madrid, con il tema “Se non puoi andare, vieni a festeggiarlo”, venerdì 29 aprile, alle 19.30, nel ciclo Excelentia-GMG ci sarà un concerto in onore di Giovanni Paolo II con brani di Beethoven,
incluso l'Inno alla gioia.