Maria Voce in Campania per ricordare Chiara Lubich "donna del dialogo"

La presidente dei Focolari, da domani al 26 novembre, a S. Maria Capua Vetere. "Il popolo della Campania saprà tirare fuori la parte migliore di sé per costruire un futuro di bene per tutti"

Roma, (Zenit.org) | 349 hits

"Sono molto contenta di visitare la Campania, regione ricca di umanità e di risorse, seppure attraversata da problemi e contraddizioni, particolarmente rilevanti. Conoscendo, però, anche per esperienza diretta la volontà di riscatto e la tenacia che caratterizzano la gente del Sud, sono certa che il suo popolo saprà tirar fuori la parte migliore di sé per costruire un futuro di bene per tutti. Un impegno che potrà essere alimentato e sostenuto dalla spiritualità dell'unità che il Movimento dei Focolari offre a quanti la desiderano".

Questi i sentimenti espressi da Maria Voce, presidente del Movimento dei Focolari, alla vigilia del suo viaggio (23-26 novembre) in Campania, assieme al copresidente Giancarlo Faletti. "Riteniamo questa visita uno sguardo di predilezione verso la nostra terra, nel voler prendere su di sé il dolore della nostra gente, calpestata nella sua dignità, e le ferite del territorio, inferte fin nel profondo delle sue viscere", così Rita Della Valle, tra le animatrici dell’evento. 

Il primo appuntamento con la cittadinanza sarà a Santa Maria Capua Vetere (CE) il 23 novembre, ore 16.30, presso il Teatro Garibaldi, per il convegno “Chiara Lubich, donna del dialogo” promosso dall'Amministrazione comunale nel decennale dell'assegnazione proprio alla Lubich del premio “Santa Maria Capua Vetere Città di Pace”. Esso si pone come obiettivo rispondere alla domanda: “Quanto oggi siamo disponibili a vivere l'altro?”. Assieme a Maria Voce, offriranno il proprio contributo il filosofo Aldo Masullo, Nasser Hidouri, Imam della Moschea di San Marcellino (CE); Alberta Levi Temin, dell'Amicizia Ebraico-Cristiana; Antonio Casale, direttore del Centro Fernandes, e l'imprenditore Antonio Diana. L'iniziativa gode dei patrocini della Provincia di Caserta e del MIUR.

Lunedì 25 novembre sarà la volta di Capua dove, alle 16.30, Maria Voce terrà una Lectio Magistralis su “Gesù Abbandonato, luce per la teologia”, in occasione dell’inaugurazione dell'Anno Accademico dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Roberto Bellarmino”, alla presenza di diversi Vescovi della Campania. Per Voce e Faletti sono previste anche visite ai centri dei Focolari in Campania ed incontri con le tante comunità del Movimento presenti nella macroregione Campania, Puglia, Basilicata e in Albania.

Il Movimento dei Focolari, che quest'anno festeggia il 70° del suo inizio (fissato al 7 dicembre 1943, quando Chiara Lubich si donò a Dio per sempre, nel imperversare della Seconda Guerra Mondiale), è presente in Campania dagli anni '50 e diffuso in tutte le province della Regione, impegnato a costruire una rete di fraternità capillare per sollevare e rinnovare ‘dal basso’ la società e le sue diverse componenti, quale garanzia di sviluppo e di pace.

Maria Voce guida i Focolari dal 2008, dopo la morte della fondatrice Chiara Lubich. In questi 5 anni ha visitato le comunità del Movimento dall'Australia al Nord e Centro America, dall'Africa alla Germania, dall'Indonesia al Medio Oriente (www.focolare.org)

Nei giorni scorsi, una sua intervista alla rivista "Città Nuova" su Chiesa e Donna ha trovato eco in molti giornali italiani e non. Il 14 novembre scorso ha partecipato, assieme al copresidente Faletti, alla visita di Papa Francesco al Quirinale, invitata dal Presidente Napolitano con esponenti di altri movimenti e associazioni impegnati nella solidarietà verso “gli ultimi”.

Il viaggio in Campania di Maria Voce avviene all’indomani della sua partecipazione alla IX Assemblea Mondiale delle Religioni per la Pace, in programma a Vienna dal 20 al 22 novembre.