Mcl e Osservatorio Van Thuan sulla Dottrina Sociale della Chiesa

Mercoledì 8 maggio, l'incontro presso la Radio Vaticana con Crepaldi, Costalli, Tornielli e Roccella

Roma, (Zenit.org) | 473 hits

La collaborazione tra il Movimento cristiano lavoratori e l’Osservatorio Cardinale Van Thuan si arricchisce di una nuova pagina con la presentazione del quarto rapporto sulla Dottrina Sociale della Chiesa. L’appuntamento è per mercoledì 8 maggio alle 17,30 presso la Radio Vaticana in piazza Pia 3 a Roma con il convegno sulla Dottrina Sociale della Chiesa contro la colonizzazione della natura umana e per le sorti dell’umanità.

Introdurrà Carlo Costalli, presidente Mcl. Parteciperanno Andrea Tornielli, vaticanista della Stampa, l’on. Eugenia Roccella e mons.Giampaolo Crepaldi, Arcivescovo-Vescovo di Trieste e Presidente dell’Osservatorio Cardinale Van Thuân.

Presentando l’appuntamento, il presidente del Mcl ha ricordato che proprio in questi stessi giorni, cinquant’anni fa, papa Giovanni XXIII firmava l’enciclica Pacem in Terris – cui il Mcl ha dedicato recentemente un convegno a Bergamo con il cardinale Turkson – e che quel testo rappresenta “un autentico spartiacque per la dottrina sociale: la sua lista di diritti e doveri universali, inviolabili, inalienabili ne costituiscono una pietra miliare”.

Costalli, che con l’Osservatorio ha condotto in questi anni numerose battaglie culturali, ha sottolineato anche a Bergamo la straordinaria attualità della Dottrina Sociale e la necessità di “contrastare quella parte dell’opinione pubblica che vorrebbe smantellare lo stato sociale e i diritti sociali fondamentali, per difendere i quali il mondo cattolico italiano ed europeo ha creato una rete di solidarietà che ha pochi eguali nel mondo”.

Amaramente, Costalli evidenzia anche che “oggigiorno, in ossequio alla dittatura culturale del mercato e del mercatismo, quei diritti non vengono più rivendicati come tali” e ciò comporta il rischio che “si voglia ricacciare il pensiero sociale cattolico nell’alveo della beneficienza e del paternalismo, secondo una visione datata del volontariato”.