Medjugorie: un dialogo tra cielo e terra

Il convegno del Centro Russia Ecumenica in programma per il prossimo 22 giugno

| 1271 hits

ROMA, martedì, 29 maggio 2012 (ZENIT.org) – Psicologi, scrittori, sacerdoti e pellegrini a confronto su uno dei temi spirituali più dibattuti di questo primo scorcio di secolo: le apparizioni mariane di Medjugorie. Se ne parlerà il prossimo 22 giugno, alle 16.30, nel corso del convegno Medjugorie: dialogo tra cielo e terra, presso il Centro Russia Ecumenica, a Borgo Pio 141, appena fuori le mura vaticane.

L’incontro, che si terrà a due giorni dal trentunesimo anniversario della prima apparizione nella località balcanica, ha lo scopo di mostrare varie angolature del fenomeno, dando particolare rilevanza al fenomeno delle conversioni, sullo sfondo del secolarismo e del materialismo imperanti.

Medjugorie e il ritorno di Cristo sarà l’argomento della relazione di Diego Manetti, filosofo e scrittore, coautore di vari libri, alcuni dei quali sul tema delle apparizioni mariane nella località balcanica, con il fondatore di Radio Maria, padre Livio Fanzaga. Il prof. Manetti parlerà di Medjugorie nel contesto degli ultimi tempi e delle apparizioni mariane degli ultimi due secoli.

Di seguito fr. Francesco Rizzi affronterà il tema della Spiritualità cristologica e mariana di Medjugorie. Fr. Rizzi è un frate francescano che ha scoperto la propria vocazione nel 1988 a Medjugorie, dove ha vissuto dal 2003 al 2008 e dove ha fondato l’Associazione degli apostoli della divina misericordia con Maria Regina della Pace.

Il punto di vista della psicologia sarà invece affrontato dal prof. Alessandro Meluzzi, psichiatra, psicoterapeuta e fondatore della Comunità di accoglienza per il disagio psichico ed esistenziale Agape, Madre dell’accoglienza, e dalla dott.ssa Laura Cantarella, psicoterapeuta, gruppoanalista, membro dell’Associazione Italiana Psicologi e Psichiatri Cattolici, che tratterà il tema Psiche e spirito in cammino.

Gli ultimi due interventi metteranno a fuoco il fenomeno Medjugorie con lo sguardo del pellegrino: Umberto Sales, da dieci anni accompagnatore di gruppi provenienti dalla basilica romana di Santa Anastasia, e Ruggero, un libero professionista, convertitosi dopo aver visitato la località mariana.

La tavola rotonda sarà moderata da don Sergio Mercanzin, direttore del Centro Russia Ecumenica, da lui fondato nel 1976, assieme a padre Nilo Ezio Cadonna, per aiutare i profughi dall’Unione Sovietica e far conoscere la situazione dei cristiani in quel paese. Oggi Russia Ecumenica è un centro di informazione sul cristianesimo orientale, un luogo d'incontro tra credenti e di dialogo ecumenico.

Per info:

Centro Russia Ecumenica

Tel. 06/6896637

www.russiaecumenica.it

info@russiaecumenica.it