"Memoria e senso della vita a partire da Agostino", di Antonio Pieretti (ed.)

Segnalazioni librarie da parte della Editrice "Città Nuova"

| 782 hits

ROMA, mercoledì, 24 ottobre 2012 (ZENIT.org).

IL VOLUME

Sul tema affascinante della memoria Agostino torna spesso nei suoi scritti. Nulla è per lui più elevato della memoria: dà la consapevolezza all’uomo della sua singolarità irripetibile; gli consente di conoscere il mondo; gli rivela la presenza della verità nel suo intimo. Riveste in particolare una posizione preminente quando è in gioco il senso della vita indicando all’uomo la mèta da raggiungere.

I contributi esaminano il legame tra memoria e senso della vita in Agostino evidenziando come la sua riflessione rappresenti un termine di confronto dal V al XIV secolo. Ne sono una testimonianza tra gli altri: Boezio, Anselmo d’Aosta, Tommaso, Eckhart, Giovanni Duns Scoto e Guglielmo da Ockham.

IL CURATORE

Antonio Pierettiè docente di Filosofia teoretica presso l’Università degli Studi di Perugia. Per Città Nuova ha curato con Alici e Piccolomini i volumi Esistenza e libertà, Agostino nella filosofia del Novecento/1(2000); Interiorità e persona, Agostino nella filosofia del Novecento/2 (2001); Verità e linguaggio, Agostino nella filosofia del Novecento/3 (2002); Storia e politica, Agostino nella filosofia del Novecento/4 (2004); La filosofia come dialogo, a confronto con Agostino (2005).

LA COLLANA

La collana STUDI AGOSTINIANI, fondata da Agostino Trapè e diretta da Luigi Alici, Antonio Pieretti e Remo Piccolomini, raccoglie monografie sui più rilevanti ed attuali aspetti del pensiero di Agostino, alla luce dei suoi scritti, nella prospettiva della tradizione, e con il contributo dei più autorevoli studiosi agostiniani.

DATI TECNICI

ISBN 978-88-311-3423-1
f.to 14x21
pp. 288
prezzo: € 28,00