Mezzo secolo di missionarie comboniane in Spagna

Istituto dedicato all'evangelizzazione

| 583 hits

MADRID, martedì, 25 ottobre 2011 (ZENIT.org).- Questo fine settimana è stato festeggiato l'oltre mezzo secolo di presenza delle missionarie comboniane in Spagna.

Il 22 ottobre 1960 sono giunte dall'Italia le prime tre religiose dell'Istituto di Missionarie Comboniane, fondato da San Daniele Comboni nel 1872.

Il santo, designato Vescovo dell'Africa Centrale, riteneva imprescindibile l'apostolato della donna nell'opera di evangelizzazione.

L'Istituto ha per finalità specifica l'evangelizzazione dei popoli ai quali non è stato ancora annunciato il Vangelo, soprattutto i più poveri e bisognosi.

Con l'arrivo del carisma di Comboni in Spagna, molte giovani si sono unite e continuano a unirsi alla Congregazione delle missionarie comboniane.

Attualmente la Congregazione ha 1.400 religiose di 34 nazionalità. Le spagnole sono 80.

La loro azione evangelizzatrice si sviluppa in Africa, America e Asia. Nei Paesi europei, le religiose si propongono di animare a livello missionario la Chiesa locale, condividendo con la società le ricchezze e povertà di quei popoli e cercando così di essere un ponte tra realtà tanto diverse.

Per ulteriori informazioni, http://www.combonianas.com/