Migliaia di chierichetti tedeschi in attesa dell'incontro con il Papa

Nell'ambito del loro pellegrinaggio a Roma, i giovani ministranti incontreranno il Pontefice in piazza San Pietro, alle ore 18 di domani

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 260 hits

“Liberi! Perché è lecito fare del bene”. È questo il motto che animerà gli oltre 50mila ministranti tedeschi che domani, alle ore 18, incontreranno papa Francesco in piazza San Pietro, in occasione del loro pellegrinaggio a Roma promosso dalla Conferenza episcopale tedesca.

I giovani dai 13 ai 27 anni hanno già invaso la Capitale e, oltre all’evento centrale rappresentato dall’incontro con il Pontefice, sono impegnati durante il pellegrinaggio in una serie di iniziative: Messe diocesane nelle basiliche (San Paolo, San Giovanni e altre), incontri per gruppi nelle piazze di Roma, visite alle catacombe, gite supplementari, come quella ad Assisi.

“In Germania più di 430mila bambini, adolescenti e giovani adulti sono impegnati nel servizio all'altare - fanno sapere gli organizzatori - Essi sono un importante gruppo destinatario della pastorale giovanile tedesca. Nella prima settimana di agosto le diocesi tedesche organizzano un pellegrinaggio comune dei ministranti a Roma. Esso rafforza il potenziale spirituale dei pellegrinaggi precedenti sviluppandolo ulteriormente”.

Michael Gerber, vescovo ausiliare di Friburgo, ha definito alla Radio vaticana questo evento “una piccola tappa di un processo di rinnovamento” per la Chiesa in Germania. “Questo incontro di tanti ministranti riuniti a Roma potrà anche, per tanti di loro, essere una tappa di approfondimento personale della fede - ha proseguito il vescovo -. Questo è sempre il risultato più importante: quando cambia qualcosa nella personalità di qualcuno, quando una persona può approfondire la sua fede e, a partire da questa fede, offrire un servizio alla Chiesa ed alla società”.