Monsignor Antonio Di Donna è il nuovo vescovo di Acerra

Il presule succede a monsignor Salvatore Giovanni Rinaldi

Roma, (Zenit.org) | 577 hits

Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Acerra (Italia), presentata da monsignor Salvatore Giovanni Rinaldi, in conformità al can. 401 §1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Papa ha nominato Vescovo della diocesi di Acerra (Italia) S.E. Mons. Antonio Di Donna, trasferendolo dalla sede vescovile titolare di Castello di Numidia e dall’ufficio di Vescovo Ausiliare di Napoli (Italia).

Monsignor Antonio Di Donna è nato ad Ercolano (Napoli) il 1° settembre 1952. Ha studiato al Seminario di Napoli fino al presbiterato. Si è licenziato in Teologia Pastorale presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale ed ha conseguito il Dottorato in Teologia all’Università Pontificia Salesiana.

È stato ordinato sacerdote il 14 aprile 1976 per l’arcidiocesi di Napoli. Ha svolto i seguenti uffici e ministeri: Collaboratore del Parroco del SS. Rosario in Ercolano (1976-1978); Docente di Teologia Pastorale nella Sezione San Tommaso della Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale e Docente negli Istituti di Scienze Religiose di Napoli, Avellino, Capua, Alife-Caiazzo (1978-2007); Responsabile della formazione nel Seminario Maggiore ed Incaricato della Formazione Permanente dei preti giovani e del presbiterio diocesano (1983-2007); Parroco di S. Maria della Natività e S. Ciro in Portici (1993-2007); Vicario Episcopale per la Pastorale Diocesana (1998-2007). Ha inoltre ricoperto il ruolo di Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano e di Decano della Forania di Ercolano.

Eletto alla Chiesa titolare di Castello di Numidia e nominato Ausiliare di Napoli il 4 ottobre 2007, ha ricevuto l’ordinazione episcopale l’11 novembre successivo.