Monsignor Piero Coda ricorda che “la mistica cristiana è trinitaria”

In un Convegno su questo tema svoltosi ad Ancona

| 2492 hits

ANCONA, lunedì, 5 dicembre 2005 (ZENIT.org).- Durante un Convegno su “Esperienza mistica cristiana, mistiche non-cristiane e nuova religiosità in Occidente”, organizzato dal Centro “Oriente Occidente” ad Ancona, monsignor Piero Coda, ha detto che “la mistica cristiana è trinitaria”.



Intervenendo il 2 dicembre, il teologo Piero Coda (Cafasse, 1955) ha affermato inoltre che la mistica cristiana è “abitare nella relazione con Dio”, ed è “grazia e responsabilità dell’abitare la relazione con Dio tra gli uomini”.

Monsignor Coda, docente di Teologia Trinitaria alla Pontificia Università Lateranense, ha spiegato che “ciò che caratterizza la mistica cristiana è il suo essere inseparabile dall’esistenza di fede quale libera adesione e inserzione di grazia nel mistero di Dio”.

Monsignore Coda ha poi aggiunto che “per definire la mistica cristiana occorre focalizzare l’esperienza di Dio che per Gesù Cristo, e grazie al dono dello Spirito, si realizza in chi accoglie nella fede la Rivelazione”.

“L’esperienza cristiana di Dio passa per Cristo, il che significa per i fratelli, in quanto accolti nell’umanità crocifissa e risorta del Figlio di Dio”, ha osservato.

“Cristo è al tempo stesso, e indissolubilmente, la via verso il Padre e la via verso gli uomini”, ha poi tenuto a sottolineare il teologo.

Nonostante l’opinione comune faccia dell’esperienza mistica “il luogo d’elezione per l’incontro tra le religioni”, il teologo ha precisato che “in realtà, quando ci si viene ad occupare d’un raffronto tra le varie forme che l’esperienza mistica assume nelle differenti tradizioni religiose, l’orizzonte che si spalanca è vasto e impegnativo”.

“Bisogna valutarne la struttura e dal punto di vista della teologia valutarne il significato in rapporto all’esperienza di Dio offerta in Gesù Cristo e, per l’azione dello Spirito, trasmessa e attualizzata lungo i secoli”, ha aggiunto.

Il professor Coda ha segnalato tre questioni che la mistica pone alla teologia: “la mistica come esistenza, esperienza e carisma”.

Piero Coda ha trattato questo tema nel suo libro “Il logos e il nulla. Trinità, religioni, mistica” della casa editrice Città Nuova.