Nasce ad Assisi il primo museo missionario tutto digitale

Dedicato al popolo indigeno sudamericano dei Ticuna

| 1096 hits

ROMA, giovedì, 3 febbraio 2011 (ZENIT.org).- Il 4 febbraio prossimo verrà inaugurato ad Assisi il primo museo tutto interattivo, multimediale e digitale del mondo dedicato all'Amazzonia e al popolo indigeno dei Ticuna, la seconda più importante nazione indigena del Sud America.



Si chiamerà Museo Missionario Indios (MUMA), e il suo progetto è stato elaborato dall'artista torinese Riccardo Mazza (Interactive Sound), curatore di numerose mostre per i più prestigiosi musei piemontesi.

L'iniziativa è stata promossa dai Frati Cappuccini dell'Umbria, che operano come missionari in Amazzonia dal 1909. Ne ha curato i contenuti lo staff di autori della NOVA-T produzioni televisive di Torino.

 “Il MUMA è un concentrato di tecnologia di altissimo livello, è il frutto di un progetto di enorme complessità”, ha spiegato Riccardo Mazza. “Il nostro obiettivo è che la complessità tecnologica e progettuale diventi trasparente, che il visitatore possa vivere come normale un’esperienza unica, irripetibile”.  “La tecnologia è solo un mezzo, il fine è, sempre e comunque, raccontare una storia”.

“Abbiamo trattato il MUMA come il soggetto di un film – ha aggiunto Sante Altizio, della NOVA-T – e raccontato una storia, i cui protagonisti sono i primi quattro missionari partiti nel 1909, i Ticuna, il fiume Solimoes e le decine di missionari che si sono succeduti durante cento anni”.

“Abbiamo lavorato molto sul linguaggio. Se c’è un aspetto che è tipico di molti musei e che noi volevamo evitare era l’assoluta l’incomprensibilità di didascalie, pannelli e audio guida. Il MUMA racconta una storia per tutti, non è un museo per iniziati”.

L'obiettivo del museo, la cui sede sarà in via San Francesco 19, è “raccontare un pezzo di mondo quasi inesplorato e un popolo che lotta per riappropriarsi di una identità che rischiava di scomparire”, ricordano i responsabili in un comunicato.

L’apertura al pubblico è prevista per il 15 febbraio. Il museo sarà visitabile dal martedì al venerdì con orario continuato dalle 10.00 alle 18.00, il sabato e la domenica dalle 15.00 alle 18.00. Il lunedì è il giorno di chiusura. L'ingresso è gratuito.

Per ulteriori informazioni, www.mumamuseo.it.