Nessun turbamento

Meditazione quotidiana sulla Parola di Dio

Roma, (Zenit.org) | 327 hits

Lettura

C’è sempre un mare agitato che ci fa paura. Così, anche la piccola comunità degli Atti mormora davanti ad ingiustizie comunitarie. Si insinua la divisione, pericolosa più di un mare in tempesta, che potrebbe diventare naufragio. Ma prevale la riflessione saggia degli Apostoli. Con scelte chiare: priorità alla Parola condita con carità generosa ed intelligente. Nascono i Diaconi, consacrati dagli Apostoli ma scelti alla comunità, in un clima di preghiera. Ed il mare ritorna tranquillo, come per la barca, quando vi sale Gesù. Solo con lui è possibile vincere ogni paura!

Meditazione

L’anima che va verso Dio non teme nulla. Ha il coraggio di affrontare le prove, anche quelle più dolorose e piene di incertezze. Tutto rischia per il Tutto. I Santi e i Martiri ce lo insegnano. Il buio fa paura a tutti quando non abbiamo dentro la luce di Dio che ci guida e ci riscalda. Esiste cioè un modo per sfuggire definitivamente alla paura: nasconderci nel cuore di Gesù. Lui non camminò sulle acque per spaventare i discepoli né per vantarsi del fatto che Lui era il Figlio di Dio. Si fa vedere camminare sul mare perché doveva palesemente dimostrare che Lui può domare le acque in tempesta, che solo con Lui è possibile vincere la paura. Anche se navighiamo dentro la bufera e tutto sembra finire e travolgerci, Gesù è lì che ci raggiunge e ci viene a aiutare. La sua presenza rallegra i discepoli, li rafforza nel cuore e li educa a fidarsi pienamente in Lui che può tutto. Anche se la via che stiamo percorrendo nella nostra vita sembra soffocata dall’oscurità, Gesù si avvicina alla nostra barca per trarla in salvo. Quando temiamo di non toccare più la riva, basta fare allo stesso modo dei discepoli: prendere Gesù a bordo e lasciarci riportare a casa. Lui è il Buon Pastore e non può lasciare che nessuno si smarrisca. Generosa la sua Grazia di farci giungere nuovamente nella luce, al sicuro. È vero che non tutto possiamo fare con le nostre poche forze. Ma tutto possiamo col soccorso di Gesù. Non fermiamoci alla nostra debolezza. Lasciamo il timone a Gesù e Lui abbatterà la nostra notte, trasformerà il vento violento in brezza delicata attraverso la quale percepire il suo profumo regale che ci rapisce il cuore con sentimenti di purezza e di gioia.

Preghiera

«O Spirito Santo, difendici dal nemico, reca in dono la pace, la tua guida invincibile ci presevi dal male»  (dal Veni Creator).

Agire

Non mormorare davanti alle difficoltà, ma prega, creando così un clima di fiducia, condizione base per risolvere ogni problema e vincere ogni paura.

Meditazione del giorno a cura di monsignor GianCarlo Maria Bregantini, arcivescovo di Campobasso-Bojano, tratta dal mensile Messa Meditazione, per gentile concessione di Edizioni ART. Per abbonamenti: info@edizioniart.it