Nessuna conferma sull'uccisione di padre Paolo Dall'Oglio

Il Vaticano e la Farnesia dichiarano di non avere ancora certezze sulla notizia della morte del gesuita, apparsa oggi su un sito arabo

Roma, (Zenit.org) | 281 hits

Padre Paolo Dall'Oglio è stato ucciso. Questa la triste notizia che appariva, stamane, sul sito arabo "Zaman Alwasl". Tuttavia, padre Ciro Benedettini, vicedirettore della Sala Stampa vaticana, ha affermato a riguardo: "Nessuna conferma. Stiamo ancora valutando le informazioni”. La Santa Sede, ha aggiunto, monitora la situazione tramite i canali della Nunziatura di Damasco e della Curia generalizia dei Gesuiti.

Anche dalla Farnesina non ha conferme sulla morte del gesuita, scomparso circa quindici giorni fa nel nord della Siria. "Si tratta di un'indicazione che va presa con estrema cautela e che non trova al momento alcuna conferma" hanno dichiarato all'Ansa. Dalla pagina Facebook della responsabile del Fronte nazionale siriano, un partito di sinistra che fa parte della Coalizione nazionale siriana delle opposizioni, si apprende invece che padre Paolo è stato "giustiziato". "Con il massimo rammarico - ha scritto Lama Al Atasi, una politica di Homs nota in Siria - comunico di avere notizie confermate da una fonte ben conosciuta che Padre Paolo è stato giustiziato. Dio benedica la sua anima".

Intanto i cittadini di Raqqa - riferisce la Radio Vaticana - la cittadina dove padre Dall’Oglio è stato visto prima di essere rapito - hanno fatto sentire ancora una volta oggi la loro voce, scendendo in piazza per chiedere il rilascio del gesuita e di tutte le altre persone sequestrate nel conflitto civile siriano.