"Non c'è nessuno di voi con il mate..."

Saluto di papa Francesco ad un gruppo di ex studenti dei Gesuiti a Montevideo (Uruguay)

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 330 hits

Riprendiamo in traduzione italiana le parole di saluto rivolte oggi da papa Francesco ad un gruppo di ex studenti del Collegio dei Gesuiti di Montevideo (Uruguay), ricevuto in Udienza.

Nella delegazione erano presenti anche due ex compagni di studi del Pontefice, Alberto Brusa e Javier Huici.

***

Desidero ringraziarvi nuovamente per la visita e per il saluto. Voi suscitate in me tanti ricordi. L'unica cosa che mi stupisce è che non c'è nessuno di voi con il mate... Non avete avuto il coraggio? Vi è mancata la vena uruguaiana? Quando è venuto il vostro presidente avevamo il mate!

Bene grazie veramente. Vedo che ci sono molti bambini; è una promessa e una speranza. Questa visita suscita in me tanti ricordi legati ai compagni che l'hanno organizzata e tante altre cose belle. Non so quando sarà in programma un viaggio nel vostro paese, ma prima del 2016 sicuramente no. Una cosa è certa: se visiterò l'Argentina dovrò visitare anche il Cile e l'Uruguay, tutti e tre insieme.

Così ci incontreremo lì.

Vi ringrazio tutti di nuovo e vi chiedo un favore, di pregare per me. Perché qui la gente è buona, sono buoni i compagni e tutti lavorano insieme, ma il lavoro è tanto e non ce la si fa. Pregate per me, per i miei collaboratori perché possiamo andare avanti. Molte grazie.

(La traduzione del saluto è stata svolta e pubblicata da “L'Osservatore Romano")