Nullità matrimoniale e sviluppi dottrinali e giurisprudenziali

Dal 16 al 20 settembre 2013 presso la Pontificia Università della Santa Croce il V Corso di aggiornamento per operatori dei tribunali ecclesiastici

Roma, (Zenit.org) | 296 hits

Circa 250 operatori dei tribunali ecclesiastici (giudici, difensori del vincolo, vicari giudiziali, avvocati), provenienti da decine di nazioni dei quattro continenti - tra cui Italia, Spagna, Stati Uniti, Messico, Cile, Argentina, Svezia, Ucraina, Filippine - si sono dati appuntamento a Roma dal 16 al 20 settembre 2013 per partecipare al V Corso di aggiornamento in Diritto matrimoniale e processuale canonico, promosso dalla Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università della Santa Croce.

L'obiettivo dell'iniziativa, nella sua formula ormai collaudata, è quello di offrire gli sviluppi normativi, dottrinali e giurisprudenziali relativi al processo di dichiarazione della nullità del matrimonio e ad altri rilevanti settori d'attività dei tribunali. Ciò anche per venire incontro a quanto auspicava Benedetto XVI nel Discorso alla Rota Romana del 21 gennaio 2012, in cui affermava "che l'interpretazione della legge canonica deve avvenire nella Chiesa", applicando alla stessa"quell'ermeneutica del rinnovamento nella continuità di cui ho parlato in riferimento al Concilio Vaticano II, così strettamente legato all'attuale legislazione canonica".

Tra gli argomenti in discussione ci sarà anche la questione dei "divorziati risposati", con riferimento alle parole di Papa Francesco nella conferenza stampa nel viaggio di rientro dalla GMG del Brasile. Si parlerà inoltre di "Persona e natura nel matrimonio"; di "mentalità divorzistica ed esclusione dell'indissolubilità"; aspetti operativi nella "celerità delle cause di nullità matrimoniale"; problemi interpretativi sulla questione dell'"incapacità consensuale"; se "può esistere un matrimonio sacramentale senza fede"; sviluppi recenti in tema di "processi e procedure penali"; il "riconoscimento civile delle sentenze canoniche", e infine alcune novità procedurali riguardanti la Rota Romana.

All’edizione di quest’anno (la quinta, dopo quelle del 2002, 2004, 2007 e 2010) prenderanno parte il Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, Card. Raymond Burke; il Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, Card. Francesco Coccopalmerio; il Decano emerito del Tribunale della Rota Romana, SER. Mons. Antoni Stankiewicz, insieme a diversi professori dell'Università della Santa Croce e di altre Università del mondo, illustri canonisti dei Dicasteri della Curia Romana, Uditori del Tribunale della Rota Romana, Giudici dei Tribunali della Chiesa di molti paesi e specialisti delle diverse scienze che studiano il matrimonio e la famiglia.

Per facilitare un maggiore scambio di esperienze tra i partecipanti e il confronto con i relatori, sono previsti ampi momenti di dibattito e alcuni casi pratici, suddivisi per gruppi linguistici, sui temi affrontati nelle relazioni principali della sessione pomeridiana.

Programma dettagliato del Corso: http://www.pusc.it/can/cagg13/program