Nuove nomine del Santo Padre

L'Esarcato Apostolico per i fedeli Ucraini di rito bizantino residenti in Francia è stato elevato al rango di Eparchia

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 973 hits

Il Santo Padre XVI ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Mouila, in Gabon, presentata da monsignor Dominique Bonnet, C.S.Sp., in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico.

Il Pontefice ha nominato vescovo della diocesi mons. Mathieu Madega Lebouakehan, trasferendolo dalla diocesi di Port-Gentil (Gabon). Lo stesso presule è stato nominato anche Amministratore Apostolico sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis della diocesi di Port-Gentil (Gabon).

Sempre oggi, papa Benedetto XVI ha elevato l’Esarcato Apostolico per i fedeli Ucraini di rito bizantino residenti in Francia al rango di Eparchia, assegnando alla nuova Circoscrizione il titolo di Saint Wladimir-Le-Grand de Paris des Byzantins-Ukrainiens. Ha nominatoprimo vescovo eparchiale l’attuale esarca monsignor Borys Gudziak, trasferendolo dalla sede titolare vescovile di Carcabia.

Mons. Gudziak è nato a Syracuse (nello stato americano di New York) nel 1960 da genitori greco-cattolici ucraini.

Terminati gli studi pre-universitari presso la Christian Brothers Academy, si è laureato presso l’Università di Syracuse, ottenendo il diploma in filosofia e in biologia nel 1980.

Entrato nel Collegio di Santa Sofia a Roma, come alunno dell’Arcieparchia di Lviv, ha frequentato la Pontificia Università Urbaniana e nel 1983 ha conseguito la laurea in teologia.

Nel 1992 si è trasferito stabilmente a Lviv, dove ha fondato l’Istituto di Storia della Chiesa (ISC), divenendone preside nel 2002. Il cardinale Myroslav Ivan Lubachivsky, allora Arcivescovo Maggiore di Lviv degli Ucraini, lo ha nominato nel 1993 presidente della Commissione per il Rinnovamento dell’Accademia Teologica di Lviv.

Negli anni 1994-1995 ha frequentato il Pontificio Istituto Orientale, approfondendo in particolare la sintesi neopatristica del teologo ortodosso Georgij Florovskyi.

Nel 1995 è stato nominato vice rettore e nel 2000 rettore dell’Accademia Teologica, successivamente divenuta Università Cattolica Ucraina.

È stato ordinato sacerdote nel novembre 1998 nella Chiesa di San Giorgio, incardinandosi nell’Arcieparchia di Lviv degli Ucraini.

Autore di oltre 50 studi sulla storia della Chiesa, sulla formazione teologica e su diversi temi di attualità culturale, è stato nominato Vescovo titolare di Carcabia ed Esarca Apostolico per i bizantini ucraini residenti in Francia nel luglio del 2012. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 26 agosto dello stesso anno.

Sempre oggi, il Papa ha nominato vescovo ausiliare di Siedlce, in Polonia, mons. Piotr Sawczuk, del clero di Siedlce, finora vicario generale e cancelliere della Curia della medesima diocesi, assegnandogli la sede titolare di Ottana.

Il presule è nato nel 1962 a Puczyce (parrocchia di Kornica), diocesi di Siedlce. Dopo la maturità, nel 1981 è stato ammesso al Seminario maggiore e il 6 giugno 1987 ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale per la diocesi di Siedlce.

Per due anni è stato vicario parrocchiale a Wisznice. Ha studiato Diritto canonico presso l’Università Cardinale Stefan Wyszyński a Warszawa, dove nel 1996 ha conseguito il dottorato in Diritto penale canonico.

Dal 1993 è giudice del Tribunale diocesano. Dal 1996 al 2003 è stato notaio della Curia diocesana e negli anni 1996-2011 è stato docente nell’Istituto Teologico di Siedlce.

Attualmente svolge i seguenti incarichi: docente nel Seminario maggiore di Siedlce (dal 1996), cancelliere della Curia diocesana (dal 2003), vicario generale (dal 2009) e presidente della Commissione del Sinodo diocesano (dal 2012).

Dal 2003 è canonico onorario, e dal 2009 canonico "de numero" del Capitolo cattedrale di Siedlce. Nel 2010 è stato annoverato tra i cappellani di Sua Santità.