"Offese gravi e ingiustificabili"

Comunicato dell'arcidiocesi di Tunisi

| 885 hits

ROMA, venerdì, 21 settembre 2012 (ZENIT.org) - Riportiamo in traduzione italiana un comunicato firmato congiuntamente da mons. Lahham, Amministratore Apostolico dell’arcidiocesi di Tunisi, e dal Vicario Generale dell’Arcidiocesi, padre Nicolas Lhernould. Il testo porta la data di giovedì 20 settembre.

***
Delle offese gravi e ingiustificabili hanno profondamente colpito nei giorni scorsi la sensibilità dei molti credenti musulmani in Tunisia e in tutto il mondo. Quest’è stata l'occasione di un pericoloso e tragico aumento di tensioni e violenza. Di fronte a questa situazione, la Chiesa cattolica in Tunisia esprime la sua ferma opposizione a tutte le forme di provocazioni e di violenze. Essa lancia di nuovo un appello al rispetto di tutte le credenze, dei loro rappresentanti e dei loro simboli. In solidarietà con tutti gli uomini e le donne di buona volontà, la Chiesa cattolica in Tunisia riafferma il suo impegno determinato a favore del rispetto, dell'incontro e del dialogo tra le persone, le culture e le religioni, come fondamento di ogni libertà e della coesistenza pacifica tra i popoli.