Oltre 18.000 persone danno inizio alle MegaMissioni 2013 in Messico

Al via la settimana di apostolato del Regnum Christi

Roma, (Zenit.org) | 518 hits

Sabato 23 marzo, in diverse città della Repubblica Messicana è stata celebrata la messa di avvio. Sono più di 18.000 i missionari di Gioventù e Famiglia Missionaria che stanno portando la Buona Novella a parrocchie e comunità bisognose in occasione della Settimana Santa. I missionari sono perlopiù ragazzi e ragazze, ma anche famiglie complete che si sono impegnate a dare un contributo di valore per la evangelizzazione. Tra i missionari partecipano anche medici e dentisti che offrono visite gratuite nelle comunità annunciando con il Vangelo la carità che si fa vita concreta.

I missionari sono a disposizione dei parroci per farsi vicini alle comunità da loro indicate e avvicinare così le persone alla Chiesa e ai sacramenti. Sono accompagnati da 170 sacerdoti Legionari di Cristo a supporto dei parroci per le confessioni, la predicazione e le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa e del triduo pasquale.

In Città del Messico la messa è stata celebrata nella Basilica di Nostra Signore di Guadalupe con la partecipazione di 4.000 missionari. Hanno concelebrato 50 sacerdoti Legionari, mentre altri 20 ascoltavano le confessioni dei fedeli che si accostavano spontaneamente al sacramento concretizzando quella conversione degli agenti della pastorale richiesta dalla Chiesa nel documento di Aparecida.

A Guadalajara, Jalisco, escono in missione 2.600 persone tra giovani e famiglie complete. La zona di missione è circoscritta tra Jalisco e la Sierra de Nayarit.

Cristina Danel, consacrata del Regnum Christi e direttrice di Gioventù e Famiglia Missionaria in Messico, confida che le MegaMissioni 2013, 20° anniversario di Gioventù e Famiglia Missionaria, sia un’occasione perché tanti laici si uniscano in modo deciso alla Missione continentale e si convertano in protagonisti dell’annuncio evangelico. “Ci conforta molto poterci accostare ai più bisognosi, come tanto sta insistendo Papa Francesco”, dice Cristina Danel, “ed è un dono prezioso sapere che abbiamo missionari del Regnum Christi come di altre realtà ecclesiali e movimenti, tutti uniti offrendo i nostri carismi al servizio dell’annuncio evangelico”.

La missione in Messico si chiuderà con una celebrazione eucaristica domenica di Pasqua. Le più numerose saranno nella Università Anáhuac, oltre alle altre messe nelle diverse città del Paese. Altri missionari di Gioventù e Famiglia Missionaria sono impegnati in Spagna, Italia, Germania, Polonia, El Salvador, Stati Uniti d’America, Haiti, Colombia, Brasile, Costa d'Avorio, Filippine e in altri Paesi, principalmente tra America ed Europa.

http://www.demisiones.org.