Omofobia: sgomberati una ventina di "veilleurs" italiani

Ieri sera protesta pacifica e silenziosa davanti alla Camera dei Deputati

Roma, (Zenit.org) | 1163 hits

Una manifestazione di veilleurs italiani è stata sgomberata ieri sera davanti alla Camera dei Deputati. Una ventina di persone, in prevalenza giovani, si erano date appuntamento nel centro di Roma per una protesta silenziosa e pacifica, sullo stile degli oppositori al matrimonio omosessuale in Francia.

Le “sentinelle” si sono posizionate in piedi a piazza Montecitorio, leggendo ognuna un libro diverso ma, più o meno direttamente attinente con i temi della Manif Pour Tous italiana, che si oppone al progetto di legge contro l’omofobia, ritenuto liberticida, anticostituzionale e lesivo della libertà di opinione.

Alcuni agenti in borghese sono intervenuti quasi immediatamente chiedendo i documenti delle “sentinelle” e ordinando di allontanarsi immediatamente dalla piazza. Tre o quattro dei manifestanti hanno insistito a rimanere, rischiando di ricevere una denuncia per manifestazione non autorizzata.

Una ragazza ha messo via il proprio libro e si è messa a recitare il rosario, invocando la libertà di culto: nonostante la richiesta delle altre “sentinelle” affinché potesse rimanere a pregare in solitudine, è stata anch’essa allontanata.

L’inizio della discussione in aula della proposta di legge Scalfarotto-Leone contro l’omofobia, è stato rimandato a lunedì 5 agosto, mentre le prime votazioni alla Camera dei Deputati sugli emendamenti e sul provvedimento, dovrebbero avvenire a inizio settembre.