One of Us, l'iniziativa popolare europea più firmata

Crescono le firme, il sito della Commissione europea va in tilt, ma bisogna aumentare il ritmo per raggiungere ancora un obiettivo: un milione di firme

Roma, (Zenit.org) Elisabetta Pittino | 1439 hits

Sono 62.986 le firme online raccolte per l'iniziativa Popolare Uno di Noi fino ad oggi 10 febbraio 2013, con un incremento di circa 15mila firme in una settimana. Dal conteggio sono escluse le firme raccolte sui moduli cartacei che arriveranno più avanti.

Qualche giorno fa il sito della Commissione Europea che raccoglie le firme online si è bloccato, o meglio chi ha cercato di firmare ha avuto problemi: perché? La Commissione Europea ha spiegato il disguido con il fatto che One of Us è l'iniziativa Europea con più firmatari in assoluto. Sono talmente tanti a firmare che il sistema di raccolta firme online è andato in tilt! Da rimanere senza parole...

La vita umana è preziosa per l'Europa e allora c'è speranza anche per tutto il resto; per la crisi economica, per esempio, che secondo alcuni economisti è dovuta proprio al calo drastico delle nascite in questi ultimi 30-40 anni, causato anche dall'aborto e dalle pratiche distruttive dell'embrione.

Non ci sono più giovani che pagano le pensioni e le cure agli anziani, mancano all'appello proprio quelli che non sono potuti nascere.

Tornando alle firme l'inizio è buono, ed il ritmo sta crescendo, anche se  le cifre e le percentuali sono assai lontani dal milione di  firme che è necessario raccogliere in almeno sette Paesi della UE. Certamente quella per la vita è una corsa di resistenza, che per vincere richiede un andamento costante e lo scatto finale, e non una gara di velocità, dove ci si ferma presto dopo la partenza.

Ogni Paese ha un numero di firme minime da raggiungere in rapporto  alla grandezza territoriale e al numero di abitanti. Per esempio l'Italia dovrà raccogliere un minimo di 54750 firme, mentre Malta 4500.

Com'è andata questa settimana la gara del Paese con più firme pro vita dell'UE?

Salgono sul podio, confermando la classifica della scorsa settimana: Polonia, al 1° posto con  23934 firme (erano 16842 la scorsa settimana) che raggiunge il 62,57% delle firme totali necessarie (alla Polonia ne servono  38.250); Spagna, al 2° posto con 14486 firme contro le 13498 della scorsa settimana, che raggiunge il 35,77% delle firme necessarie; Italia, al 3° posto con 11899 firme circa 4mila in più rispetto alla scorsa settimana (7415), che raggiunge il 21,73% delle firme necessarie.

Si confermano rispettivamente al 4°, 5° e 6° posto: Ungheria con 3662 firme, con un incremento di 200 firme rispetto alla scorsa settimana, Germania con 2095 firme (la scorsa settimana erano1661), Austria con 1468 firme contro le 1159 della settimana precedente. Al 7° posto torna la Francia, che supera di poco la Danimarca, con solo 1112 firme e quindi raggiunge il 2% delle firme necessarie! Ahi, AHI.

La Danimarca è all' 8° posto con 1003 firme, con un incremento costante e positivo. Seguono gli altri paesi UE. All'ultimo posto è Cipro con 4 firme, al penultimo la Grecia con 5. Rimane preoccupante la quasi assenza dall' “agone pro life” di Paesi come Malta (60 firme) e Irlanda (135 firme) di tradizione pro vita.

Ricordo  che per conoscere il numero di firme quotidiano basta andare sul sito europeo dell'Iniziativa www.oneofus.it. A partire da questa settimana sul sito europeo potete trovare i grafici dell'incremento firme per ogni paese.

One of Us continua fino al 1° novembre 2013, ma chi ha tempo non aspetti tempo! E' possibile firmare on line  sul sito www.oneofus.eu (seguendo le istruzioni) o sul cartaceo scaricabile pure dal sito www.oneofus.eu. Per l'Italia ci si può rivolgere  ral MPV nazionale, ai CAV-MPV locali oppure a Scienza&Vita.

Per informazioni potete rivolgervi al Coordinatore nazionale di ciascun paese che troverete sul sito europeo, oppure all'Ufficio di Coordinamento Europeo di Bruxelles (205, Chaussée de Wavre, 1060 Bruxelles, info@oneofus.eu; tel. +32(0)26407771; cell.+32(0)485185739). Per l'Italia potete rivolgervi a Michele Trotta presso Segreteria Nazionale MPV italiano allo 0668301121.

Anche tu sei stato un embrione... cosa aspetti a firmare?

Per sottoscrivere l’iniziativa “Uno di Noi” cliccare sul link: 
https://ec.europa.eu/citizens-initiative/ECI-2012-000005/public/signup.do