"Opera Omnia di Origene. Commento a Matteo libri X e XI", a cura di Guido Bendinelli (vol. XI/2)

Segnalazioni editoriali da parte della Editrice "Città Nuova"

| 879 hits

ROMA, giovedì, 6 dicembre 2012 (ZENIT.org).– La composizione del Commentario a Matteo si colloca nel periodo compreso tra il 244 e il 249, nell’ultima stagione della vita che Origene trascorse nella città di Cesarea di Palestina. Eusebio parla di venticinque tomi origeniani sul Vangelo di Matteo; di questi, la tra­ dizione testuale ne ha trasmessi soltanto otto in versione greca comprendenti il commento da Mt 13, 36 a 22, 33. Opera della ma­ turità, di grande originalità, ricchez­ za e complessità, portata a com­ pimento al termine di una vita spe­ sa nella riflessione, nel commento e nell’insegnamento della Parola, si colloca nell’ambito dell’attività didattica origeniana. Il tomo è il secondo di 4 volumi. 

L’OPERA

Opera Omnia di Origene: edizione integrale degli scritti di Origene nel testo originale greco o nella sua traduzione latina, affiancati dalla traduzione italiana e dal commento. I testi in lingua greca o latina sono forniti a partire dalle edizioni critiche attualmente disponibili, con le opportune revisioni, ma in alcuni casi vengono proposti in nuove edizioni critiche. L’opera è corredata da un ricco apparato di commento ai testi, che dà conto degli importanti frutti della riscoperta di Origene negli studi del Novecento.

DIRETTORI DELL’OPERA

Manlio Simonetti (Università di Roma “La Sapienza”) e Lorenzo Perrone (Università di Pisa).

COLLABORATORI

I maggiori specialisti italiani, molti dei quali impegnati da anni nel “Gruppo italiano di ricerca su Origene e la tradi­zione alessandrina”.

20 volumi - per complessivi 32 tomi.

DATI TECNICI

Opera Omnia di Origene. Commento a Matteo libri X e XI, a cura di Guido Bendinelli, note di commento di Maria Ignazia Danieli, traduzione di Rosario Scognamiglio vol. XI/2

ISBN 978-88-311-9528-7
f.to 14,5x23 ril. Solido
pp. 368
prezzo 85,00