"Osare la speranza": al lavoro il gruppo editoriale Città Nuova dei Focolari

Una tre giorni all'insegna della sobrietà e dell'innovazione per studiare le prospettive e la diffusione della Casa editrice. Coinvolti 180 incaricati

Roma, (Zenit.org) | 413 hits

Nella crisi generale del comparto editoriale dell’economia italiana, Città Nuova (casa editrice, rivista quindicinale, quotidiano on line ed altre riviste) guarda avanti. Un programma in tre parole: apertura, diversificazione e partnership. Questa, in estrema sintesi, la prospettiva che il gruppo editoriale Città Nuova dei Focolari si dà a conclusione della tre giorni di vivace confronto, riflessione e progettazione tra 180 collaboratori e incaricati della diffusione e della promozione, dalla Sicilia al Trentino, riuniti insieme ai redattori e amministratori dell’editrice e del settore informazione. Una rete di chi produce, chi scrive e chi diffonde in una reciprocità creativa che ha ridefinito idee e progetti.

Apertura: nelle firme, nelle storie, nel linguaggio, in coerenza alla mission che dal 1956 accompagna Città Nuova. Lancio di campagne nell’ambito della legalità, dell’emigrazione e integrazione, della partecipazione politica, dell’educazione, ecc. Due sono gli aspetti essenziali specifici del gruppo editoriale: essere in frontiera, attenti ai temi caldi dell’attualità, ed essere luogo del dialogo, possibilità di confronto per una maggiore compartecipazione alla realizzazione del bene comune

Diversificazione: per target a partire dal quindicinale Città Nuova (in progetto un lifting della grafica) corredato da: libretti mensili Passaparola e Il Vangelo del giorno; riviste specialistiche, con due novità: per bambini 5-8 anni (mensile) e la rivista fatta dai ragazzi per i ragazzi 13-16 anni (bimestrale); inserti periodici sull’Economia di Comunione (aziende ed iniziative del progetto) e Spazio Famiglia (progetti di sostegno e adozione a distanza). Altre le riviste del gruppo Città Nuova per settori specializzati: Nuova Umanità (carattere culturale, bimestrale), Unità e Carismi (religiose e religiosi, trimestrale) e Gen’s (ambito sacerdotale, trimestrale), Sophia (ricerche accademiche dell’Istituto Universitario Sophia, semestrale).

Dal novembre 2012 si va affermando il quotidiano on line cittanuova.it con 100 mila visite mensili e 60 articoli originali ogni settimana. In prospettiva l’implementazione dei canali sociali e del settimanale on line CN7. L’Editrice ha raccontato un anno di lavoro, presentando il restyling del sito e i nuovi prodotti, tra cui le collane Misteri svelati, di divulgazione storica, e Borderline, che tratta in maniera narrativa i temi su cui si misurano le nostre società pluralistiche: nutrizione artificiale e scienza-fede nei primi due volumi della collana. Rinnovata inoltre la collana Vite Vissute.

Partnership: da intensificare in spirito di dialogo (con cattolici, mondo ecumenico, interreligioso, diverse espressioni della cultura) per l’ideazione e diffusione di progetti nell’orizzonte del Bene Comune.

Prossimi appuntamenti: LoppianoLab 2013 dal 20 al 22 settembre a Loppiano intorno al titolo “Custodire l’Italia, generare insieme il futuro”. Città Nuova day il 5 ottobre prossimo in tutte le città italiane, con iniziative diversificate secondo le esigenze del territorio.

Alla fine della tre giorni una parola era sulla bocca dei presenti: speranza. Con la consapevolezza che, se la sfida della crisi è forte, occorre osare e investire nella mission che Città Nuova si è data. La “bella Italia” rappresentata in questi giorni ha dato fiducia. Ma allo stesso modo la merita.