Padova, grande affluenza di pellegrini per la festa di Sant'Antonio

Si stima che soltanto oggi siano arrivati nella città veneta oltre 100 mila pellegrini. Grande curiosità intorno al "volto" del Santo, che rimarrà in esposizione fino al 22 giugno

Roma, (Zenit.org) Redazione | 363 hits

Padova in fermento per la festa di Sant’Antonio, Patrono della città veneta. Ieri la processione che ha attraversato le vie del centro, oggi la Basilica è stata aperta alle 05.10 del mattino e lo rimarrà fino alle 22.30, dopo l’ultima messa delle ore 21.00. Nel pomeriggio la Processione Solenne è iniziata dopo la Santa Messa delle ore 17.00 ed è presieduta dal Ministro Provinciale, padre Giovanni Voltan. Più di 50 i Gruppi che sfilano, oltre a 6 bande musicali e varie personalità, tra cui anche il Delegato Pontificio, mons. Giovanni Tonucci. In mattinata, alle ore 11.00, la Messa celebrata da mons. Antonio Mattiazzo, vescovo di Padova.

Secondo le stime, quest’anno si sono contati 3 milioni di pellegrini, dei quali 100 mila solo nella giornata di oggi. Molti i polacchi. In circa 50 mila erano giunti tra il 24 ed il 27 aprile, in occasione della canonizzazione di Giovanni Paolo II e di Giovanni XXIIII. Proprio in quei giorni, stando a quanto affermano dalla Basilica dedicata a Sant’Antonio, i pellegrini polacchi che hanno celebrato la Santa Messa accompagnati da 350 sacerdoti, sono stati circa 18mila, mentre circa 30mila sono stati i pellegrini arrivati in Basilica.

Quest’anno ha destato molta curiosità la ricostruzione del vero “volto” di Sant’Antonio, svelata al pubblico lo scorso 10 giugno, presso l’Auditorium del Centro Culturale Altinate San Gaetano. L’immagine rimarrà in esposizione fino al 22 giugno negli spazi della Mostra della devozione popolare, presso la Basilica di Padova (Chiostro del beato Luca Belludi).