Padre Lombardi: "I numeri sulla canonizzazione sono esagerati"

Il portavoce vaticano conferma che la cerimonia di elevazione agli altari di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII si terrà regolarmente a piazza San Pietro

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Junno De Jesús Arocho Esteves | 379 hits

Fioccano le anticipazioni sulle imminenti canonizzazioni dei beati Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII. Nulla è ancora stato detto in merito alle preparazioni all’evento, tuttavia varie agenzie d’informazione hanno riferito una stima di circa 5 milioni di pellegrini attesi per l’evento.

Tali cifre hanno destato il timore che né piazza San Pietro, né l’intera città di Roma possano ospitare un così alto numero di pellegrini. Secondo altre indiscrezioni, la canonizzazione sarà tenuta in un luogo differente, fuori della città.

Il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi ha comunque subito smentito le stime, affermando che sarebbe “imprudente parlare di grandi numeri” da parte di fonti che non sono credibili.

“Parlare di milioni è esagerato”, ha detto padre Lombardi a ZENIT.

Il direttore della Sala Stampa Vaticana ha anche smentito l’indiscrezione sulla canonizzazione “fuori porta”. “La canonizzazione avrà luogo a San Pietro, come previsto”, ha detto.

Padre Lombardi ha aggiunto che la Sala Stampa terrà una conferenza stampa la prossima settimana per “spiegare in modo dettagliato le preparazioni” all’evento.

Un rappresentante dell’Opera Romana Pellegrinaggi ha dichiarato che, l’istituto si sta preparando ad accogliere i pellegrini e ad assisterli ma non avrà un ruolo ufficiale nell’organizzazione.

Evitando di commentare le speculazioni sul numero di pellegrini che accorreranno a Roma, il rappresentante dell’ORP ha riferito a ZENIT che i numeri riportati da molte agenzie di stampa sembrano “essere stati stimati, partendo dalla conta degli spazi disponibili negli hotel” nell’area, e non dalle stime ufficiali.

[Traduzione dall’inglese a cura di Luca Marcolivio]