Padre Lombardi: "Il rispetto per le religioni è premessa per la convivenza pacifica"

Il portavoce della Santa Sede interviene sulle violenze in Egitto e Libia innescate da un documentario americano considerato blasfemo per l'Islam

| 874 hits

CITTA' DEL VATICANO, mercoledì, 12 settembre 2012 (ZENIT.org) - E' intervenuto anche padre Federico Lombardi, S.I., direttore della Sala Stampa Vaticana, sulla vicenda delle violenze scoppiate in Egitto e Libia, causate, probabilmente, da un film prodotto negli Stati Uniti sulla vita di Maometto e considerato blasfemo e offensivo per l'Islam. 

"Il rispetto profondo per le credenze, i testi, i grandi personaggi e i simboli delle diverse religioni è una premessa essenziale della convivenza pacifica dei popoli" ha esordito il portavoce vaticano nella sua breve dichiarazione diffusa oggi.

"Le conseguenze gravissime - ha proseguito - delle ingiustificate offese e provocazioni alla sensibilità dei credenti musulmani sono ancora una volta evidenti in questi giorni, per le reazioni che suscitano, anche con risultati tragici, che a loro volta approfondiscono tensione ed odio, scatenando una violenza del tutto inaccettabile".

In conclusione, una parola di speranza, in vista dell'imminente visita di Benedetto XVI nel Libano: "Il messaggio di dialogo e di rispetto per tutti i credenti delle diverse religioni che il Santo Padre si accinge a portare nel prossimo viaggio in Libano indica la via che tutti dovrebbero percorrere per costruire insieme la convivenza comune delle religioni e dei popoli nella pace".