Padre Pierbattista Pizzaballa è il nuovo custode della Terra Santa

| 1138 hits

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 16 maggio 2004 (ZENIT.org).- Padre Pierbattista Pizzaballa è il nuovo Custode di Terra Santa. Succede a padre Giovanni Battistelli, che ha ricoperto questo incarico negli ultimi sei anni.



Il religioso francescano, secondo quanto annunciato dalla Sala Stampa vaticana il 15 maggio scorso, “è stato nominato dal Definitorio Generale dei Frati Minori ed approvato dalla Santa Sede a norma degli Statuti Pontifici che reggono questa entità dell’Ordine Serafico”.

Padre Pizzaballa, nato a Cologno al Serio, in diocesi e provincia di Bergamo, il 21 aprile 1965 è stato ordinato sacerdote il 15 settembre 1990.

Dopo il primo Ciclo di Studi Filosofici e Teologici, ha conseguito il Baccellierato in Teologia il 19 giugno 1990 presso il Pontificio Ateneo Antonianum di Roma. Ha compiuto gli studi di specializzazione presso lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme, ottenendo la Licenza in Teologia Biblica, il 21 giugno 1993, e successivamente ha conseguito il grado di Master presso l'Università Ebraica di Gerusalemme.

Dal 1998 è professore assistente di Ebraico biblico e Giudaismo presso lo “Studium Biblicum Franciscanum” e lo “Studium Theologicum Hierosolymitanum”.

Venne assegnato alla Custodia di Terra Santa nell'ottobre 1990. Ha svolto il compito di docente di ebraico moderno alla Facoltà Francescana di Scienze Bibliche e di Archeologia a Gerusalemme ed è stato Assistente generale dell'Ausiliare del Patriarca Latino di Gerusalemme, Mons. Jean-Baptiste Gourion, per la cura pastorale dei cattolici di espressione ebraica in Israele.

Il 9 maggio 2001 è stato nominato Superiore del Convento dei Santi Simeone e Anna a Gerusalemme.

Il Custode della Terra Santa è il Ministro Provinciale (superiore maggiore) dei Frati Minori che vivono nel Medio Oriente. La sua giurisdizione abbraccia i territori di Israele, Palestina, Giordano, Libano, Egito (parzialmente), Cipro, Rodi, senza contare i numerosi Commissariati sparsi nelle varie parti del mondo come a Washington e a Roma.

Il suo principale compito consiste nell’animazione pastorale dei frati, e nella coordinazione e direzione delle persone che si recano in pellegrinaggio in Terra Santa e pregano nei Luoghi Santi della Nostra Redenzione.

Oltre a questo, il Custode della Terra Santa ha anche l’incarico di prendersi cura e di assistere, in accordo con la chiesa locale, la presenza cristiana in queste terre promuovendo diverse iniziative - compresa l’istituzione di scuole e parrocchie - volte anche semplicemente a diffondere la conoscenza e l’amore per il ricco patrimonio culturale e spirituale di questi luoghi.

La Custodia di Terra Santa, in quanto entità giuridica, nasce il 21 novembre 1342, quando papa Clemente VI con le bolle Gratias agimus e Nuper carissimae dà una forma ufficiale una realtà esistente da più di un secolo. Dato che la prima presenza francescana in Terra Santa risale agli anni 1217-1218, a seguito del Capitolo di Pentecoste del 14 maggio 1217.

Per leggere l’intervista a Padre Pierbattista Pizzaballa: http://www.zenit.org/italian/visualizza.php?sid=1485