Papa Francesco, il "comunicatore globale" per eccellenza

Il Pontefice è stato insignito del Premio Giornalistico Internazionale "Argil: uomo europeo 2013"

Roma, (Zenit.org) Lorenzo Pisoni | 337 hits

Si è svolta a Roma, nei giorni scorsi, presso lo Spazio Europa della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, la cerimonia di premiazione  dei vincitori  della quarta edizione  del Premio Giornalistico Internazionale Argil: uomo europeo 2013.

L’evento è stato patrocinato dall’Università Europea di Roma e sponsorizzato dalla New Gates Tour.

Prima di dare inizio alla consegna dei riconoscimenti, gli ideatori del premio, Gino Falleri e Carlo Felice Corsetti, hanno comunicato l’esistenza di un riconoscimento straordinario, con il quale la giuria ha voluto rendere omaggio ad un personalità di rilievo mondiale come Sua Santità Papa Francesco, il Comunicatore Globale per eccellenza.

Il premio verrà consegnato a Papa Francesco subito dopo le feste natalizie.

La motivazione così recita: “Da 10 anni Papa Francesco  ha capovolto lo stile  di comunicazione del papato. Vuole immediatezza, spontaneità, sincerità, convinzione. La sua comunicazione è globale. Papa Francesco parla a tutti. Non ha preferenze, perché tutti hanno bisogno della sua parola  che si trasforma in messaggio. Nella comunicazione Papa Francesco non ama intermediari. È lui stesso che diventa comunicazione  con i suoi gesti, la sua spontaneità, la sua immediatezza.

Il suo è un messaggio universale rivolto soprattutto  alle periferie esistenziali del mondo. I suoi viaggi nazionali e internazionali:Lampedusa, Rio de Janeiro, Cagliari, Assisi, testimoniano questa forza comunicativa  che ha il sapore piu’ dello  straordinario che dell’ordinario.

Per questo ci onoriamo di premiarlo a nome di tutti coloro  che credono nella comunicazione che diventa dialogo, colloquio, giustizia, annuncio di fraternita’”.

Premiato anche il Ministro della Difesa Mario Mauro per la sezione “Comunicare l’Europa”, Maria Cordova, Magistrato, per la sezione “ Valori & Umanita’”, Chiara Lungarotti per la sezione “Comunicare l’Italia” premiata da Patrizia Barattelli, Direttore Tecnico di New Gate  Tour, Emilio Carelli, Sky Tv, per la sezione “Carriera”, Renato Minore, il Messaggero per la sezione “Cultura”, Carlotta Gualco, Direttore Centro “in europa”, per la sezione “Esteri”, Carlo Picozza, La Repubblica, per la sezione “Cronaca”, Claudio Pompei, Camera di Commercio di Roma, per la sezione “Addetto stampa”, Roberto Olla, Tg1, per la sezione “Giornalista televisivo”, Carmen Lasorella, Rainet, per la sezione “Web” e Franco Fava, Corriere dello Sport, per la sezione “Sport”.

Alla fine della Premiazione Carlo Climati, Capo Ufficio Stampa dell’Università Europea di Roma ha presentato il laboratorio di idee  dell’Università.