Papa Francesco risponde alla lettera di un musicista argentino in carcere

Pato Fontanet, condannato a sette anni per un incendio in una discoteca di Buenos Aires, aveva scritto a giugno al Pontefice. La risposta di Francesco: "Tutto passa. Sii forte e prega per me"

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 533 hits

Papa Francesco ha risposto ad una lettera inviatagli dall'ex cantante argentino Patricio [Pato] Santos Fontanet, leader della band Quase Justiça Social, condannato a sette anni di galera a causa della tragedia di Cromañon, la discoteca di Buenos Aires, durante la quale, a causa di un incendio, 194 persone hanno perso la vita per la mancanza di uscite di emergenza.

Come abitudine del Pontefice, il teso inizia con parole di cortesia: "Pato: tre giorni fa ho ricevuto la lettera che mi hai inviato, grazie per il tuo gesto ...". A pubblicare la notizia della risposta del Papa è stato il quotidiano El Clarin di Buenos Aires, che ha intervistato un'emozionata Estefania Miguel, compagna dell'artista: "Questo gesto di Papa Francesco ha riempito i nostri cuori e mi ha dato la forza di combattere per la verità - ha dichiarato la giovane - Ho letto a Pato tutto il testo per telefono e lui è rimasto sorpreso perché aveva scritto al Papa, ma mai aveva pensato che avrebbe risposto".

La lettera del Papa è divisa in tre paragrafi. Nel primo il Santo Padre ha scritto: "Voglio dirti che anche da lontano sono vicino a te e alla band, ascoltando a distanza ciò che la tua voce dice. Vorrei essere più vicino per accompagnarti meglio". Ha poi aggiunto: "Io non do consigli, perché in questo momento, non c'è n'è bisogno: tu sei un uomo che sa quello che deve fare e come. Sono certo di questo". Poi l'incoraggiamento: "Si passerà attraverso giorni di sconforto, ma non temere. Tutto passa. Sii forte".

"Quando sarai libero - ha concluso il Santo Padre - conta su me per tutto quello in cui ti posso aiutare. E quando puoi, per favore, ti chiedo di pregare per me. Un abbraccio. Fraternamente. Jorge (Francesco)".

Il giornale ha ricordato che il musicista è rinchiuso nel reparto psichiatrico del carcere di Ezeiza, nella provincia di Buenos Aires, dove sta seguendo un percorso di psicoterapia per il trattamento della depressione. La risposta del Papa è giunta in una busta marrone con cinque francobolli con l'immagine di Gesù.