Parte in Brasile la Campagna della Fraternità

Il tema di quest'anno è la sanità pubblica

| 962 hits

di Maria Emilia Marega

ROMA, mercoledì, 22 febbraio 2012 (ZENIT.org) – Con l’inizio della Quaresima ha preso il via in Brasile la Campagna della Fraternità. Il tema proposto per la Campagna di quest’anno è Fraternità e Sanità Pubblica, con il sottotitolo Che la salute si diffonda su tutta la Terra, citazione del libro dell’Ecclesiaste.

La Quaresima è il tempo in cui la liturgia della Chiesa invita i suoi fedeli a prepararsi per la Pasqua, mediante la conversione, la preghiera, il digiuno e l’elemosina. È proprio in occasione del Mercoledì delle Ceneri che inizia la Campagna della Fraternità, uno dei più importanti eventi della Chiesa cattolica brasiliana.

Il primo movimento regionale, una sorta di embrione dell’attuale Campagna di Fraternità, si tenne a Natal, per iniziativa dell’allora amministratore apostolico di quella diocesi, monsignor Eugenio de Araújo Sales, di Hector de Araújo Sales e di Otto Santana. Questa campagna ebbe come obiettivo l’organizzazione di “una colletta in favore delle opere sociali ed apostoliche dell’arcidiocesi, sullo stampo delle campagne promosse dall’istituzione tedesca Misereor”, spiegò monsignor Sales, in un’intervista all’arcidiocesi di Natal, nel 2009.

Nel 1963, coinvolti nel Concilio Vaticano II, i vescovi brasiliani lanciarono il progetto della Campagna di Fraternità per tutto il Brasile. Con questi parametri, in occasione della Quaresima del 1964, fu realizzata la prima Campagna di ambito nazionale.

Quest’anno la Campagna della Fraternità è arrivata alla sua 49° edizione e il suo principale obiettivo è quello di risvegliare la solidarietà della gente in relazione a un problema concreto che coinvolge la società brasiliana, cercando mezzi e suggerendo soluzioni, mobilitando tutte le comunità cattoliche del paese e impegnandosi a coinvolgere altri segmenti della società nel dibattito sul tema scelto.

Il programma base della Campagna della Fraternità 2012 è stato suddiviso in tre parti: la fraternità e la sanità pubblica; che la salute si diffonda per tutta la terra; indicazioni per l’azione trasformatrice nel mondo della sanità.

L’obiettivo generale, citato nel testo, è riflettere sulla realtà della salute in Brasile in vista di una vita sana, suscitando lo spirito fraterno e comunitario delle persone nell’attenzione ai malati, e mobilitare l’opinione pubblica per il miglioramento del sistema sanitario pubblico.

Tra gli obiettivi specifici spiccano: la diffusione del concetto di benessere e la sensibilizzazione per pratiche di vita salutari; l’avvertimento dell’importanza dell’organizzazione della pastorale della Salute nelle comunità: crearla dove questa non esista, rinforzarla dove sia debole e renderla più dinamica dove già esiste.

Il segretario generale della Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNBB), don Leonardo Ulrich Steiner, aprirà oggi la Campagna della Fraternità 2012, nella sede della CNBB, alla presenza del ministro della Salute, Alexandre Rocha Santos Padilha.

[Traduzione dal portoghese di Luca Marcolivio]