«Partecipiamo all'Angelus del 29 giugno per esprimere profonda gratitudine al Papa»

L'appello del Cardinale vicario, Agostino Vallini, alla Diocesi di Roma

| 664 hits

ROMA, martedì, 26 giugno 2012 (ZENIT.org) - In una lettera rivolta ai parroci, ai sacerdoti, ai responsabili delle aggregazioni laicali e a tutti i fedeli della diocesi di Roma, il cardinale Vallini sottolinea che "la Solennità dei Santi Pietro e Paolo, patroni della Città di Roma, ci invita a ricordare le origini della nostra Chiesa e a ringraziare Dio per il ministero del Papa, Successore dell’Apostolo Pietro e Vescovo della nostra città".

"In questi anni - prosegue il porporato - il Santo Padre Benedetto XVI con paterna sollecitudine ha accompagnato la vita e la missione della nostra comunità ecclesiale. Le visite alle parrocchie, ai luoghi dove gli uomini soffrono e dove è testimoniata la carità, gli annuali incontri in San Giovanni per l’apertura del Convegno diocesano, come l’11 giugno scorso, hanno consolidato il legame fra gli abitanti di Roma e il loro Vescovo".

"Roma ama profondamente il Papa - afferma il cardinale Vallini - ed è grata alla Provvidenza che ha voluto che il Successore di Pietro avesse qui la propria cattedra. Per esprimere a Papa Benedetto la nostra filiale e profonda gratitudine per il Suo ministero alla nostra Chiesa e a quella universale, vi invito a partecipare numerosi il prossimo 29 giugno alle ore 12 all’Angelus in Piazza San Pietro".

Il cardinale invita parrocchie, associazioni e movimenti a preparare striscioni con i quali esprimere il loro affetto e il loro “grazie” a Papa Benedetto XVI. Parroci e sacerdoti che seguono le diverse realtà ecclesiali sono esortati a favorire e incoraggiare la partecipazione «a questo momento di preghiera e di comunione ecclesiale».