Pastori per la comunicazione della Fede

Alla Lateranense, il prossimo 22 ottobre, un corso di formazione teologico-pastorale

| 503 hits

ROMA, lunedì, 15 ottobre 2012 (ZENIT.org) - Baciare un tablet al posto del messale. Conferire un sacramento sul web. Non sono solo provocazioni ma stimoli per una riflessione a cui la Chiesa e i suoi pastori non possono sottrarsi nel tempo della cultura digitale. Nasce anche da questi presupposti “Pastori per la comunicazione della fede”, corso di formazione teologico – pastorale al via dal prossimo 22 ottobre alle ore 10.15 presso la Pontificia Università Lateranense.

Promosso dall’Ateneo in collaborazione con l’Ufficio comunicazioni sociali del Vicariato di Roma, il progetto si avvale del patrocinio del Pontificio Consiglio delle comunicazioni sociali e dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana.

Sarà proprio il Presidente del dicastero vaticano, l’arcivescovo Claudio Maria Celli a presiedere, il 22 ottobre, la cerimonia di apertura insieme al Rettore della Lateranense, il vescovo Enrico dal Covolo e al teologo della comunicazione, Dario Edoardo Viganò. Quest’ultimo offrirà ai corsisti prospettive sulla pastorale della comunicazione.

«L’iniziativa – chiarisce dal Covolo – rappresenta uno spin off naturale del corso dei due anni precedenti “Pastori dinanzi all’emergenza educativa” e ne riprende l’idea originaria: quella di fornire a preti, religiosi/e, seminaristi e laici, attraverso una prospettiva teologico-pastorale, strumenti, bussole e chiavi di lettura dei fenomeni archetipici della contemporaneità. Tra questi la comunicazione che, nell’Anno della fede, – aggiunge – diventa urgenza da approfondire, contenuto da assimilare e prospettiva futura da considerare».

Per questo i sei incontri successivi (sempre di lunedì ogni mese fino ad aprile) si caratterizzeranno per un’alternanza di due voci: da un lato un interlocutore autorevole che inquadra il tema prescelto, dall’altro un addetto ai lavori che presenta la propria esperienza.

Web, animazione della cultura e della comunicazione, comunicazione istituzionale, carta stampata, televisione e radio sono i macro ambiti individui ed esigenti di un approfondimento trasversale, cristianamente ispirato e «incarnato – ribadisce ancora il Rettore – in un anno decisivo per la vita di coloro che hanno scelto di mettere al centro della propria vita Dio: l’anno della fede».

*

Per informazioni: cil@pul.it; 06 69895607.