Patrimonio culturale, sviluppo e occupazione dei giovani

L'Università Europea di Roma promuove una giornata di studio

Roma, (Zenit.org) Redazione | 154 hits

Il Centro Studi Heritage e Territorio dell'Università Europea di Roma (www.unier.it) promuove per mercoledì 21 maggio 2014 una giornata di studio che ha come tema la definizione di un “metodo Italia” per lo sviluppo basato sul patrimonio culturale. Ha l'obiettivo di comunicare e consolidare le esperienze positive di valorizzazione del territorio già realizzate seguendo una strategia di intervento, che si è definita negli anni in una interrelazione attiva con le diversificate realtà italiane.

Università, Fondazioni, Enti territoriali, Associazioni e privati si pongono come soggetti attivi per lo sviluppo italiano, considerato nella sua complessa specificità, nella prospettiva europea.

La giornata sarà articolata in due momenti: al mattino una conferenza stampa alle ore 11, a Roma, presso la sede dell'Associazione Stampa Estera in Italia, Via dell'Umiltà, 83/C, e nel pomeriggio una tavola rotonda all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190) sul tema Patrimonio culturale, sviluppo e occupazione dei giovani.

Nella conferenza stampa della mattina, oltre al Rettore dell’Università Europea di Roma, Padre Luca Maria Gallizia LC, interverranno il Presidente dell’Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa, Giuseppe Guzzetti, il presidente dell’Associazione Stampa Estera, Albert van Aalderen e il direttore del Centro Studi Heritage e Territorio dell'Università Europea di Roma, Renata Salvarani.

Nel pomeriggio i lavori inizieranno alle 15 all’Università Europea di Roma, via degli Aldobrandeschi 190, con le testimonianze di direttori di musei, soprintendenti, imprenditori, operatori della valorizzazione.

L'Università Europea di Roma si pone come luogo di raccordo delle diverse realtà che operano intorno al patrimonio culturale. Esprime una visione dei beni culturali e del territorio basata sulla conoscenza e sulla ricerca, e valorizza i giovani come risorsa del presente e del futuro, mettendoli in contatto con le eccellenze del nostro Paese.

Interverranno, fra gli altri, il sottosegretario al Ministero per i Beni Culturali e Turismo Ilaria Borletti Buitoni, il direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci, il direttore dell’Ufficio Nazionale CEI per i Beni culturali ecclesiastici Mons. Stefano Russo, le presidenti dell'Associazione Nazionale Guide Turistiche e di Federagit Confesercenti Guide, Marcella Bagnasco e Francesca Duimich.

In questa occasione saranno presentati i risultati dei progetti di ricerca che l’Università Europea ha realizzato negli ultimi anni, in collaborazione con diversi soggetti proprio nella prospettiva della valorizzazione territoriale, dell’imprenditorialità e dell’occupazione giovanile.  
A chiusura della tavola rotonda sarà presentato il Corso di Alta Formazione per Guide turistiche dell’Università Europea di Roma, che si inserisce proprio all’interno di questo percorso realizzato intorno al patrimonio culturale.

Il Corso inizierà nel prossimo settembre con la collaborazione di Associazione Nazionale Guide Turistiche (ANGT) e Federagit- Confesercenti Guide Turistiche, MIBACT, Provincia e Comune di Roma, Regione Lazio, Società Geografica Italiana, Musei Vaticani, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani, Italia Nostra, Museo Territoriale di Bolsena, Musei Storici dell'Esercito, Rome Guide Centre del Comune di Roma Capitale, Italia Nostra Roma, Cei-Ufficio Nazionale Beni Ecclesiastici, Museo della Canapa della Valnerina, FAI, FAI Giovani, Zetema Progetto Cultura Srl, Agensir, Associazione Stampa Estera in Italia.

***

Per info: www.unier.it