Pellegrinaggio dei vescovi europei a Santiago de Compostela

Si concluderà con un’assemblea plenaria nella città dell’Apostolo

| 458 hits

MADRID, lunedì 19 aprile 2004 (ZENIT.org).- I vescovi della Commissione degli Episcopati dell’Unione Europea ( COMECE) stanno partecipando ad un pellegrinaggio a Santiago de Compostela in occasione dell’Anno Santo dell’Apostolo Giacomo 2004.



Nella città dell’Apostolo si terranno anche un Congresso e l’Assemblea Plenaria della COMECE. Secondo quanto affermato in un comunicato della Conferenza Episcopale Spagnola, tutti questi eventi avranno luogo dal 17 al 24 aprile: il pellegrinaggio propriamente detto dal 17 al 21, il Congresso e l’Assemblea Plenaria della COMECE dal 22 al 24.

Questa settimana, che ha luogo alla vigilia dell’allargamento dell’Unione Europea a dieci nuovi Stati membri, sarà “piena di eventi, per sottolineare la responsabilità dei Cristiani nella costruzione di un’Europa unita, fedele ai valori della loro fede”, ha spiegato la nota dell’episcopato spagnolo.

I vescovi della COMECE stanno guidando 300 pellegrini di 25 Paesi diversi e sono accompagnati da religiosi e laici di tutte le età che hanno risposto all’invito fatto dai vescovi europei il 9 maggio 2003.

Il pellegrinaggio è cominciato presso il monastero di Silos, a Burgos, e passerà per León e Ponferrada fino ad arrivare a Santiago de Compostela.

Ogni giorno si percorre a piedi una parte del cammino e si tengono un servizio ecumenico, una Messa e una conferenza di una personalità della vita pubblica europea.

L’Eucarestia di lunedì 19 aprile sarà presieduta da Monsignor Amadée Grab, vescovo di Chur (Svizzera) e Presidente del CCEE nella cattedrale di León. I pellegrini, poi, cammineranno per altre due ore e mezza tra Acebo e Molinaseca.

A Ponferrada reciteranno i vespri nella Basilica di Santa María de la Uncina e poi incontreranno nel teatro “Bergidum” Vaira Vike Freiberga, Presidentessa della Lettonia, Paese baltico che sarà uno dei nuovi Stati membri.

Martedì, i pellegrini partiranno a piedi da Villafranca del Bierzo, dove si celebrerà l’Eucarestia, e cammineranno due ore fino a Cebreiro. Dopo aver pregato in questa località, arriveranno a Santiago per entrare dalla Porta Santa della Cattedrale, aperta in occasione dell’Anno Santo 2004.

Lì saranno ricevuti dall’arcivescovo di Santiago, Monsignor Julián Barrio. A conclusione di questo pellegrinaggio europeo, mercoledì 21 aprile l’Eucarestia, celebrata nella Cattedrale, sarà presieduta dal Presidente della COMECE, il vescovo Josef Homeyer.

Dopo l’arrivo alla tomba dell’Apostolo Giacomo di mercoledì, i vescovi della COMECE hanno organizzato un Congresso intitolato “L’Unione Europea: speranza e responsabilità. Lo sviluppo dell’unità europea da un punto di vista teologico”.

Ad intervenire su questo argomento, tra gli altri, anche il cardinale Antonio María Rouco Varela, arcivescovo di Madrid; il vicepresidente della COMECE; l’arcivescovo Hippolyte Simon e il Primate dei Benedettini, P. Notker Wolf, OSB.

La settimana si concluderà con l’Assemblea Plenaria di primavera della COMECE, che avrà luogo il 23 e il 24 aprile a Santiago de Compostela. Per la prima volta vi parteciperanno tutti i vescovi delegati dei nuovi Stati membri dell’Unione Europea. I

I temi in agenda saranno la Conferenza Intergovernativa sul progetto di Trattato Costituzionale dell’Unione Europea (UE), le elezioni del Parlamento Europeo dal 10 al 13 giugno e i negoziati sui fondi dell’UE per il periodo 2007-2013.