Per chi cerca l'infinito e non gli basta

Presentato a Grottammare il Primo meeting nazionale "Pellegrini nel Cyberspazio"

Roma, (Zenit.org) Redazione | 421 hits

Si è svolta sabato 12 aprile presso la sala di rappresentanza del comune di Grottammare la conferenza stampa di presentazione del “Primo Meeting nazionale Pellegrini nel Cyberspazio”.

“Il Meeting vorrebbe fare squadra tra quanti vivono la rete e quanti ci stanno entrando – ha spiegato l’organizzatore Simone Incicco -. Si parlerà della trasformazione multimediale della notizia, della professione giornalistica e del lavoro della redazione”.

L’incontro è una proposta del settimanale diocesano L’Ancora in collaborazione con la Federazione dei Settimanali diocesani, l’agenzia internazionale ZENIT, l’agenzia SIR e l’Ordine dei Giornalisti delle Marche.

Secondo Incicco non si può demandare ad altri il compito dell’evangelizzazione che passa anche attraverso la rete. “Abitiamola al meglio nella logica dell’essere, del servizio e dell’autenticità” ha sottolineato.

Monsignor Carlo Bresciani, vescovo della Diocesi di San Benedetto del Tronto - Ripatransone – Montalto ha inviato un messaggio in cui ha spiegato che l’utilizzo delle nuove tecnologie “non riguarda solo l’annuncio del Vangelo e il servizio alla comunità ecclesiale, ma anche quello di aiutare in una lettura sapienziale della realtà quotidiana alla luce di quella centralità della persona umana e della sua dignità che trova nel Vangelo il suo fondamento più solido e autentico”.

Il direttore dell’agenzia di stampa SIR, Domenico Delle Foglie, ha rilevato che quando Papa Francesco ci ha chiesto di porre “la comunicazione al servizio di un’autentica cultura dell’incontro”, abbiamo capito che abbiamo un’occasione straordinaria per metterci alla prova e capire la nostra capacità di farci prossimi attraverso la Rete”.

Il direttore editoriale di ZENIT, Antonio Gaspari; ha ricordato che: “Questa iniziativa è nata lo scorso anno mentre parlavamo su come la potenza tecnologica del web e l’innovazione sta rivoluzionando la comunicazione”.

Riflettendo sui contenuti da veicolare attraverso il WEB, Gaspari ha affermato:“Siamo stanchi e disgustati della cattiva notizia, della cronaca nera, che va sempre in prima pagina”per questo – ha aggiunto -abbiamo pensato di organizzare un Meeting che torni ad un giornalismo che cerchi verità giustizia e bellezza, e che racconti le storie eroiche delle persone che combattono il male facendo il bene”.

Il presidente dell’ordine dei giornalisti delle Marche, Dario Gattafoni, ha precisato che "L'editoria marchigiana è formata da una incredibile quantità di testate e quelle cattoliche sono le più longeve perché riescono a interpretare al meglio i bisogni e le necessità delle persone con cui sono più in contatto”.

Gattafoni ha espresso la necessità secondo cui “Quando si passa dal cartaceo al web è necessario cogliere tutte le opportunità della rete mantenendo la capacità di una informazione rigorosa e rispettosa della dignità delle persone” ed ha voluto far sapere che: “l'Ordine dei Giornalisti delle Marche oltre a cercare di far acquisire ai giornalisti partecipanti 6 crediti formativi, accoglie con favore il Meeting come occasione di formazione e di crescita professionale per quanti parteciperanno.”

Il segretario nazionale FISC, Francesca Cipolloni, a nome del presidente, Francesco Zanotti, e del Consiglio nazionale FISC ha precisato che la sfida rappresentata dalle risorse dell'on line “si rivela prioritaria e ci richiama a ripensare, in modo costruttivo e intelligente, il futuro delle nostre testate che fondano la propria storia sulla tradizione cartacea”.

Il primo meeting "Pellegrini nel cyberspazio" sarà dunque una tappa importante da cui attingere spunti interessanti per il cammino giornalistico delle nostre redazioni”.

Il delegato regionale FISC, Carlo Camoranesi, ha sostenuto che “il meeting vuole fornire una metodologia di lavoro più che una risposta esauriente per sancire il senso di un cammino sempre meno facile: si può convivere con il cartaceo sotto la spinta forte del web, anzi interagendo e creando i giusti equilibri per far crescere in modo costante l’intera testata nel territorio”.

Il sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, ed il consigliere con delega al turismo, Simone Splendiani, hanno espresso la felicità di ospitare un meeting di tale rilevanza.

“Grottammare – hanno aggiunto - si conferma meta ideale non solo per i soggiorni estivi per famiglie ma anche per meeting e congressi, un segmento sul quale punteremo molto anche in futuro”.

La presidente di giuria del concorso giornalistico nazionale collegato al Meeting, Beatrice Testadiferro, ha spiegato che nel corso del Meeting saranno assegnati cinque premi: per la sezione giornalistica al giornalista che abbia sottolineato un aspetto o un evento di rilevanza sociale, culturale o religiosa della Diocesi; per la grafica al sito che abbia la migliore fruibilità dei contenuti; per la fotografia alla miglior foto di accompagnamento a un articolo; per la sezione video al miglior video realizzato a corollario di un articolo e il premio della giuria popolare che verrà assegnato dai giornalisti stessi durante il Meeting.

Tutte le informazioni per l’iscrizione e la parte3cipazione sono reperibili sul sito della FISC www.fisc.it a partire da lunedì 14 aprile.

Al fine di offrire una proposta economica accessibile per tutti che permetterà anche di portare la famiglia: mentre si svolgerà il convegno gli accompagnatori potranno visitare il territorio e avranno un ombrellone con lettino e sdraio compreso nella quota d’iscrizione che è di 75€ ciascuno per due notti e pensione completa.